Economia & LavoroPrimo Piano

Redditest, lo strumento di autovalutazione per capire se si è evasori

Attilio Befera. Foto Internet

Da oggi è disponibile on line, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, Redditest, il nuovo programma che consente ai contribuenti di valutare la coerenza tra il reddito familiare e le spese sostenute nell’anno.

Per poter essere utilizzato è necessario scaricare il software. I dati richiesti dal programma riguardano la composizione, il reddito e il comune di residenza della famiglia, e, successivamente, le spese sostenute nell’anno, suddivise in 7 categorie: abitazione, mezzi di trasporto, assicurazioni e contributi, istruzione, tempo libero e cura della persona, altre spese significative, investimenti immobiliari e mobiliari.

L’agenzia delle Entrate garantisce che i dati inseriti e risultati ottenuti rimarranno sul proprio computer senza lasciare traccia sul web. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha dichiarato, a Radio 24, che “Il Redditest non è uno strumento repressivo ma di aiuto e anonimo“.

Infatti, il Redditest  può essere definito come uno strumento di autovalutazione per mettere a confronto il risultato ottenuto con la propria dichiarazione dei redditi e valutare la possibilità di modificare la presenza di eventuali errori, in maniera tale da essere in linea con i dati del nuovo redditometro che partirà a gennaio e che prevederà uno scostamento tra spese effettuate e reddito dichiarato non superiore al 20%.

 Marcello Russo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

3 commenti

  1. é molto semplice:
    se uno ha un reddito di 50000 euro puo trasferire sul capitale dichiarato solo 20000 euro e se uno compera un’auto, i soldi li deve prelevare dal capitale dichiarato.
    se l’anno dopo le cose non stanno cosi deve giustificarsi e se non funziona scatta una grossa multa

  2. in svizzera, l’agenzia delle tasse, il redditest lo fa automaticamente e da sempre senza chiedere niente a nessuno.
    credo che questa realta non sia conosciuta in italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.