Primo Piano

RC auto, Federocnsumatori: “Fate attenzione alla data di scadenza”

RC Auto (foto internet)

Dal 1° gennaio 2013 le polizze auto non saranno più tacitamente prorogabili e, quindi, non si applicherà più la tolleranza di 15 giorni per il pagamento del premio. Lo prevede il nuovo art. 170-bis del Dlgs 209/2005, introdotto dall’art. 22 del dl 179 del 18 ottobre 2012.

Il codice civile consentiva un periodo di tolleranza pari a 15 giorni per tutti coloro che tardavano nel pagamento della polizza poliennale. In virtù di quest’ultimo meccanismo, la polizza Rc Auto poteva essere prorogata tacitamente anche più di una volta. Adesso, però, con l’entrata in vigore del nuovo decreto legge, cambiano decisamente le carte in tavola.

Dal 20 ottobre 2012, è stato espressamente derogato l’art. 1899, commi 1 e 2, del codice civile: la polizza RCauto obbligatoria non può più essere rinnovata tacitamente e non è stipulabile per una durata superiore all’anno.

La formulazione testuale dell’art. 22 del dl 179/2012 non lascia dubbi: la decadenza della clausola di rinnovo tacito opera immediatamente alla prima scadenza dopo il 1° gennaio 2013. E a comprova di ciò, con riferimento ai contratti in corso di validità alla data del 20 ottobre con clausola di tacito rinnovo le imprese di assicurazione dovranno comunicare per iscritto ai contraenti la perdita di efficacia della clausola con congruo anticipo rispetto alla scadenza del termine originariamente pattuito.

Lillo Vizzini, presidente reg.le: “Dal 1° gennaio 2013, attenzione dunque a porre in circolazione un veicolo (anche se lasciato parcheggiato) alla scadenza della polizza Rcauto senza aver pagato il premio. La sanzione è di 798 euro, oltre al sequestro immediato del veicolo.”

Comunicato stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.