Cronaca

Raccolta differenziata. Uffici comunali scrivono ad Amia per concordare orari

Raccolta differenziata. Foto Internet

“L’abbandono sul marciapiede antistante l’albero Falcone di alcuni sacchi contenenti carta dell’Assessorato per la pubblica istruzione è stato un episodio increscioso ed eccezionale, certamente grave. Non sarebbe però corretto colpevolizzare l’intero corpo dei dipendenti dell’Assessorato impegnati oggi giorno per garantire servizi per tutto il mondo della scuola.” Lo afferma Licia Romano, Capo area del Settore servizi educativi, in merito all’episodio avvenuto qualche giorno.

“Sono già stati presi i necessari provvedimenti interni all’ufficio – conclude la Romano – grazie ai quali si eviterà il riptersi di fatti simili, nonostante da parte dell’AMIA non sia venuta alcuna deroga agli orari previsti per il pubblico, del tutto incompatibili con le esigenze del nostro come di molti altri uffici.”

L’Assessore alla scuola Barbara Evola sottolinea invece che “in questo momento l’AMIA attraversa una situazione di grave crisi in diversi settori, compreso quello dell’organizzazione per il ritiro e lo smaltimento dei rifiuti.”

“Il mio Assessorato, così come molti altri uffici comunali, delegazioni e circoscrizioni – afferma la Evola – si è messo più di una volta in contatto con gli uffici dell’AMIA per concordare degli orari precisi in cui effettuare la raccolta. L’Amia, pur dichiarando la sua disponibilità, non ha ancora dato un riscontro.

Se si vuole rendere un servizio reale – afferma l’Assessore – è necessario che l’Azienda organizzi i turni di raccolta in modo razionale, per esempio prevedendo che proprio la carta sia conferita quando gli uffici che ne producono parecchia non sono chiusi. Solo in questo modo si garantirà un servizio reale non solo a quella zona ma – conclude Barbara Evola – a tutta la città.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.