CronacaPrimo Piano

Quarttro Samsung Galaxy S5 contraffatti a Prizzi: un arresto

Quattro fedeli riproduzioni di Samsung Galaxy S5, complete di scatole e batterie con loghi identici agli originali, e software Android clonato, sono stati rinvenuti dai Carabinieri della Stazione di Prizzi a seguito di una segnalazione da parte di un militare libero dal servizio. Si è proceduto così ad identificare l’uomo, originario di Carini.

Dopo alcuni accertamenti, è stata controllata la merce in vendita ed è stato appurato che si trattava di telefoni cellulari contraffatti. Nei telefoni non erano presenti alcune applicazioni esclusive della casa coreana. Inoltre il codice IMEI che si trova nel sistema operativo di ogni telefono non corrispondeva a quello riportato nel vano porta batteria.

C.v. classe 1981, con precedenti di polizia viene denunciato in stato di libertà con l’accusa di vendita di prodotti industriali con segni contraffatti, ai sensi dell’Art. 517 del Codice Penale. I telefoni sono stati posti sotto sequestro dai Carabinieri della Stazione di Prizzi, impedendo così la diffusione di apparati tecnologici che per l’origine dubbia, sono potenzialmente pericolosi anche per la salute delle persone.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.