EnogastronomiaPrimo Piano

Prowein e Vinitaly: il carattere siciliano dell’ammasso di Barone Montalto

Tutta l’anima della Sicilia nell’Ammasso Rosso Terre Siciliane IGT con cui l’azienda Barone Montalto si presenterà alle prossime fiere internazionali Prowein e Vinitaly, nello spazio espositivo del gruppo Mondodelvino Spa. A Düsseldorf, dal 15 al 17 marzo, l’appuntamento è all’Hall 15 Stand 15C22 mentre a Verona, dal 22 al 25 marzo, è al Pad. 8 Stand E2.

Icona della cantina di Santa Ninfa (TP), capace di esprimere lo stile tipico siciliano, questa etichetta è ottenuta da uve leggermente appassite sulla pianta di Nero d’Avola, Nerello Mascalese, Merlot, Cabernet Sauvignon, che vengono coltivate nella zona della valle del Belice.

A Prowein e Vinitaly si potrà scoprire questo vino firmato Barone Montalto, potente ed equilibrato che si caratterizza per le note candite e tostate, regalando al palato pienezza e sensualità. Nell’Ammasso l’azienda trova la sua massima espressione qualitativa, frutto di un impegnativo lavoro che prevede la raccolta manuale delle uve, un’accurata cernita, un periodo in fruttaia e attenti processi di vinificazione. Un vino che conquista il favore internazionale: l’azienda esporta in diversi Paesi e a registrare il volume principale è il Regno Unito con il 34,1%.

Ai prossimi appuntamenti l’azienda presenterà anche i vini della linea Collezione di Famiglia, ottenuti dalla selezione accurata delle migliori parcelle nelle zone più vocate, che stanno registrando crescite importanti in tutto il mondo, ed i vini della linea Acquerello, tributo agli autoctoni siciliani.

Nata nel 2000, Barone Montalto è un’azienda che si occupa della gestione di circa quattrocento ettari di vigneti, di cui circa cinquanta di proprietà. Barone Montalto può contare su terreni complementari, che si trovano in aree diverse della Sicilia, con caratteristiche peculiari. Il risultato è una cantina che produce vini capaci di raccontare ogni angolo dell’isola.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.