CronacaPrimo Piano

Protesta Ex Coinres, lavoratori incatenati davanti al comune di Misilmeri

Si sono incatenati davanti al comune di Misilmeri circa una ventina di lavoratori ex Coinres il consorzio che gestisca la raccolta rifiuti nel palermitano, licenziati da maggio dello scorso anno. Chiedono all’amministrazione comunale guidata da commissari prefettizi, di avviare subito il confronto con le parti sociali prima di indire la gara per la gestione dei rifiuti nel territorio comunale, e nel rispetto dell’accordo quadro del 6 agosto 2013, il rientro in servizio dei 27 lavoratori licenziati.

“Il Dipartimento regionale Rifiuti ha da tempo approvato il piano di intervento del comune di Misilmeri che stabilisce l’obbligo di confronto con le organizzazioni sindacali per la questione legata al personale – afferma Alessandro Miranda componente Segreteria provinciale Fit Cisl Ambiente -, prima che il comune bandisca la gara.

Ad oggi non è giunta alcuna convocazione e i lavoratori esasperati, dato che da febbraio è anche scaduto l’assegno di disoccupazione, e completamente privi di reddito, contano sulla gara per il rientro ad una vita dignitosa. Constatiamo amaramente che siano sindaci a gestire comuni, siano commissari, la musica non cambia, d’altronde sindaci e commissari percepiscono le loro retribuzioni con regolarità”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.