Cultura

Progetto P.A.M.NET. Seminario su “Diritto di asilo”

Si è conclusa oggi, a Villa Niscemi, la due giorni su “Diritto di asilo: pratiche e cultura di accoglienza, pari opportunità, coesione sociale”, il seminario formativo rivolto ai dipendenti dell’Amministrazione comunale per il miglioramento, aggiornamento e rafforzamento delle competenze relative al tema della migrazione.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività e dei percorsi di formazione previsti dal progetto “P.A.M.NET – Palermo Area Metropolitana in rete” (realizzato nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi, P.A. 2012-Az. 7 Capacity building, con il cofinanziamento del Ministero dell’Interno e dell’Unione Europea, PROG-104037), realizzato dalla Ong CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud.

“La conclusione positiva del percorso formativo dei dipendenti comunali e l’incontro fra differenti realtà della città, – ha dichiarato l’Assessore alla Cittadinanza Sociale Agnese Ciulla – dimostra che l’aver unito la programmazione comunitaria, le esperienze di territorio e i servizi comunali, è servito a creare le condizioni per migliorare l’incontro fra cittadini, cittadine ed istituzioni nell’ottica di una sempre più efficace offerta di servizi. Ancora una volta, – ha continuato l’Assessore – la scelta di attivare una unità di programmazione e progettazione comunitaria presso il Settore della Cittadinanza Sociale risulta funzionale alla ricostruzione di prassi di accoglienza, ascolto e orientamento di cittadini e cittadine migranti, ma anche di tutti i residenti della città”.

Nello specifico, si è trattato di un evento cittadino per informare e sensibilizzare sul tema del diritto di asilo, condividendo e confrontandosi su azioni, problemi, opportunità e servizi attivati in città e organizzato in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita con risoluzione n. 55/76 e adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 4 Dicembre 2000.

In Italia è attivo dal 2001 il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale. A Palermo il progetto territoriale di accoglienza partito il 01/02/2014 ed è realizzato dal Comune di Palermo, insieme a Caritas, Centro Astalli Palermo, Cooperativa Sociale Apriti cuore onlus, CRESM, Insieme Soc. coop. Sociale ONLUS, Istituto Don Calabria, Cooperativa Sociale Badia Grande, Sviluppo Solidale, Consorzio Sol.Co, mettendo a disposizione dello SPRAR, 84 posti di accoglienza, destinati ad adulti, 12 a minori stranieri non accompagnati e 4 persone con disabilità mentale.

Il seminario è stato un’occasione di confronto e scambio sul tema delle migrazioni in generale, sul sistema di accoglienza avviato a Palermo, sulle pratiche di pari opportunità, coinvolgimento e rafforzamento della coesione sociale nella città alla presenza degli operatori del CISS, dei membri della Consulta delle Culture della Città di Palermo, delle associazioni coinvolte, dell’Avvocato Giorgio Bisagna, dell’Associazione “Adduma”, esperti di diritto delle migrazioni, con la responsabile dell’U.O. per gli Immigrati del Comune di Palermo, Laura Purpura, con una presentazione dei progetti di accoglienza e integrazione attuati e una sensibilizzazione della cittadinanza attraverso testimonianze dirette di rifugiati e degli operatori coinvolti nel sistema.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.