Sport

Progetto Fortitudo Alcamo: manca sostegno amministrazione

Foto internet

Con l’intento di far rivivere il basket e i valori dello sport sano ad Alcamo, un gruppo di appassionati ha pianificato da un paio di mesi, mediante una serie di incontri settimanali, la costituzione di un Comitato finalizzato alla realizzazione di un progetto di rinascita del movimento cestistico ispirato alla valorizzazione dei giovani, attraverso la partnership con i privati e con l’amministrazione comunale, favorendo la nascita di una società sportiva improntata alla serietà e alla trasparenza sotto il profilo gestionale.

L’obiettivo era quello di coinvolgere attivamente l’intera cittadinanza alcamese, in piena discontinuità con il passato.
L’entusiasmo e la voglia di ricostruire ciò che Alcamo aveva meritato e conquistato sul campo, con una salvezza ottenuta al fotofinish nel massimo campionato di A1 femminile di basket, ha spinto questo gruppo ad intavolare trattative, pianificare il futuro ed iniziare a coinvolgere varie attività imprenditoriali a livello locale, regionale e in alcuni casi anche nazionale.

Al contempo l’amministrazione comunale, a seguito di alcuni incontri con questo Comitato, offriva il proprio concreto sostegno economico al progetto, lodandone l’iniziativa spontanea e popolare e assicurando la creazione di un pool di partner economici tali da permettere il concreto decollo dell’iniziativa in tempi celeri.

Alle incoraggianti parole, tuttavia, non hanno avuto seguito i fatti. Invero, a distanza di circa due mesi, dopo l’iniziale impulso positivo l’interesse è andato via via scomparendo, e le promesse accordate sono rimaste completamente incompiute.
“Abbiamo lavorato con impegno e passione su più fronti per cercare di fare la nostra parte fino in fondo in attesa di avere il riscontro a quanto assicurato dal Comune – afferma un rappresentante del Comitato, che prosegue – ad oggi, però, tutto latita e la nostra pianificazione ha di colpo subito una brusca frenata per colpa della più totale inerzia, se non addirittura indifferenza, dell’amministrazione locale. Il tempo stringe e allo stato attuale la nostra iniziativa spontanea rischia inesorabilmente di arenarsi anche a causa di improrogabili scadenze verso la federazione basket”.

Il Comitato intende rendere pubbliche queste dinamiche anche, e soprattutto, per dimostrare la reale consistenza del progetto e spazzare via alcune voci circa il buon avviamento dello stesso come “sbandierato” proprio da chi avrebbe dovuto fornire quanto necessario per l’inizio prefissato.

Inoltre, questo gruppo tiene ad evidenziare il proprio immutato interesse alla buona riuscita del progetto qualora, anche in ritardo, l’amministrazione comunale decidesse di invertire la rotta e mantenere fede agli impegni assunti, attivandosi concretamente con ogni mezzo utile allo scopo.

In ultimo, il rappresentante conclude: “Sebbene non fosse nostra iniziale intenzione predisporre un’attività propagandistica riteniamo, adesso, doveroso mettere a conoscenza i componenti del Comitato anche per evidenziare la più totale trasparenza che ha contraddistinto il nostro spirito di iniziativa, ovvero Andrea Aguanno, Manlio Cassarà, Francesco Cortese, Francesco Dixit Dominus, Fabio Faraci, Antonino Ferrara. Vincenzo Ferrara, Francesco Lo Monaco. Il Comitato, altresì, coglie l’occasione per estendere a tutti i potenziali interessati l’invito a partecipare attivamente. Qualsiasi idea, consiglio o apporto potrà essere indirizzato al seguente contatto: fortitudoalcamo@libero.it”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.