Economia & LavoroPrimo PianoSalute & Sanità

Il progetto “Attivare la mente per migliorare la qualità di vita della persona” dell’Ass. Alzheimer Paternò tra i vincitori del Bando UniCredit Carta E 2015 “Strategie di coesione sociale a favore della Terza età”

unicredit

Nella giornata di ieri, 26 maggio 2016, a Paternò l’UniCredit Foundation ha annunciato le sette organizzazioni non profit vincitrici della quinta edizione nazionale del Bando UniCredit Carta E “Strategie di coesione sociale a favore della Terza età”, che ha assegnato 60.000 euro a ciascuno dei 7 progetti più innovativi e utili in termini di sostegno alla Terza età.

Tra i vincitori il progetto “Attivare la mente per migliorare la qualità di vita della persona” dell’Associazione Alzheimer Paternò con un contributo complessivo assegnato di 77.682 Euro.

Obiettivo generale del progetto è migliorare la qualità di vita dell’anziano affetto da demenza intervenendo sulle capacità residue del soggetto così da riabilitare le sue aree carenti.

Gli obiettivi specifici per gli utenti saranno: monitorare il funzionamento cognitivo; rallentare il decadimento cognitivo; agevolare i processi di socializzazione così da agire sul benessere psicologico.

Il progetto si propone inoltre di fornire interventi di supporto ai caregiver così da diminuire il carico assistenziale.

I fondi necessari per la realizzazione del Bando sono messi a disposizione da UniCreditCard Flexia E, la carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata a un fondo indirizzato a iniziative e progetti di solidarietà.

Dal 2011 a oggi il Bando UniCredit Carta E ha sostenuto, con circa 2,5 milioni di euro, 38 progetti sul territorio nazionale riguardanti soprattutto due ambiti di intervento: il sostegno alle persone anziane in  condizione di disagio economico, sociale o sanitario e il supporto all’imprenditorialità sociale e all’occupazione dei giovani.

I vincitori sono stati selezionati da un Comitato scientifico coordinato da UniCredit Foundation in collaborazione con il Cergas dell’Università Bocconi di Milano, che ha valutato 299 proposte.

Al termine del Bando, altri 80.000 euro sono stati ripartiti sui 7 progetti vincitori attraverso l’iniziativa interna a UniCredit “Your Choice, Your Project”, dedicata ai dipendenti italiani del Gruppo, che hanno potuto esprimere la propria preferenza attraverso un meccanismo di voto.

Maurizio Carrara, Presidente di UniCredit Foundation, ha commentato: “Con questa edizione del Bando UniCredit Carta E abbiamo voluto sostenere la categoria degli anziani, spesso dimenticata ed emarginata, ma quanto mai presente in un momento storico caratterizzato dalla crescita zero. Siamo entusiasti di questi progetti così innovativi rispetto alle modalità di sostegno, integrazione e assistenza alle persone anziane, così come della valorizzazione del loro ruolo attivo nelle comunità, dimostrando quanto ancora la Terza età possa essere centrale rispetto allo sviluppo di dinamiche di cittadinanza attiva”.

Questi gli altri progetti vincitori e i rispettivi fondi assegnati:

Area Nord Ovest – Novi Ligure (AL)

Progetto: Resto a casa

Organizzazione: Azimut Cooperativa Sociale di Solidarietà

Contributo complessivo assegnato: 84.381 Euro

 

Area Lombardia – Como

Progetto: Condominio solidale

Organizzazione: Piccola Casa Federico Ozanam

Contributo complessivo assegnato: 67.177 Euro

 

Area Nord Est – Verona

Progetto: Housing sociale. Nuove forme dell’abitare

Organizzazione: Consorzio Sol.Co. Verona

Contributo complessivo assegnato: 70.094 Euro

 

Area Centro Nord – Osimo (AN)

Progetto: Abitare solidale

Organizzazione: Auser Volontariato Marche

Contributo complessivo assegnato: 66.927 Euro

 

Area Centro – Latina

Progetto: Nonni protagonisti

Organizzazione: Cooperativa Sociale Nuova Era Onlus

Contributo complessivo assegnato: 62.734 Euro

 

Area Sud – Napoli

Progetto: Nonno è bello!

Organizzazione: Figli in famiglia Onlus

Contributo complessivo assegnato: 71.005 Euro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.