Primo Piano

Processi Berlusconi: udienza rinviata al 6 maggio

Silvio Berlusconi

La Corte di Cassazione, accogliendo la richiesta del Cavaliere, ha fatto slittare a giorno 6 maggio l’udienza  in cui deciderà se trasferire o meno a Brescia i processi Mediaset e Ruby in cui è imputato Silvio Berlusconi.

L’ex premier ha chiesto di essere sentito personalmente per parlare ed  illustrare le sue ragioni e ha avanzato un impedimento per le votazioni del capo dello Stato. Nel caso in cui la Corte di Cassazione decidesse di non trasferire i processi a Brescia,come richiesto dai difensori di Berlusconi (gli avvocati Piero Longo e Niccolò Ghedini, anch’essi attualmente impegnati nelle votazioni  del Presidente della Repubblica),  l’ex premier dovrebbe tornare in aula a Milano (l’11 maggio per il processo Mediaset sui diritti tv e il 13 maggio per il caso Ruby).

In verità, il legittimo impedimento a partecipare alle udienze in camera di consiglio è sancito soltanto per gli avvocati difensori e non per l’imputato. E non è neanche prevista la richiesta da parte di Berlusconi di essere ascoltato dai giudici, essendo questo un giudizio di legittimità. Pertanto, slittano anche i processi la cui ripresa era stata fissata  per il 20 e il 22 aprile.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.