Cronaca

Primarie, Renzi arriva a Firenze

Matteo Renzi (foto internet)

Arriva al Mandela Forum il camper di Matteo Renzi per l’ennesima tappa dei rottamatori. Dal palco inizia subito con una stoccata ai suoi avversari spiegando che “la sinistra è desiderio di futuro e curiosità”.

Nella platea, composta secondo gli organizzatori da cinquemila persone, campeggiano cartelli con scritto “Cambiamo l’Italia adesso”. Uno slogan che ha accompagnato la candidatura di Renzi sin dall’inizio. “Dopo aver girato l’Italia -spiega- dico che fare il sindaco di Firenze è il mestiere più bello del mondo ma in questo momento restare chiusi nelle mura fiorentine sarebbe un atto di paura”.

Già la scorsa settimana, anche da parte del Partito democratico, ci sono state critiche nei suoi confronti per la scarsa presenza nella città.

Tutti quelli che hanno partecipato alle primarie nel passato hanno avuto incarichi, se perdo non voglio premi di consolazione” annuncia.

Ritorna anche su chi ha votato regole della consultazione, su chi ha fatto ricorso al garante della privacy, dicendo: “Ripigliatevi” (in italiano riprendetevi).

Il segretario della Cgil Susanna Camusso dice che voterà anche se per il sindaco di Firenze non spende parole buone. “Ci sono troppi signori – dichiara – sicuri di essere il cambiamento generale e che hanno poi atteggiamenti autoreferenziali. Quando c’e’ solo un io – conclude Camusso – c’e’ un grande autoritarismo dietro perché il resto conta poco”.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.