PoliticaPrimo Piano

Primarie PD: in Sicilia si vota il 30 dicembre. Ecco i candidati

Primarie PD, foto internet

Nel Partito Democratico non si finisce mai di votare. A distanza di un mese dalle primarie di coalizione che hanno portato alla conferma di Pierluigi Bersani quale candidato Premier, ora è tempo di decidere chi debba essere eletto per candidarsi al Parlamento.

La Direzione regionale del partito ha fissato il giorno del voto al 30 dicembre dalle ore 8.00 alle 21.00.

Possono partecipare al voto le elettrici e gli elettori compresi nell’Albo delle primarie dell’“Italia Bene Comune” e le iscritte e gli iscritti al PD nel 2011 che abbiano rinnovato l’adesione fino al momento del voto. Ogni elettore può esprimere fino a un massimo di due preferenze, differenti per genere. Qualora le due preferenze siano dello stesso genere, la seconda nell’ordine è nulla.

Per votare è necessario versare una sottoscrizione di almeno due euro.

A Palermo sarà allestito un unico seggio, in Piazza Castelnuovo. Qui vi sono venti candidati tra cui spiccano i nomi di Davide Faraone, già Deputato all’ARS e consigliere comunale a Palazzo delle Aquile, e ritenuto il presunto ideatore e manovratore occulto del movimento “Forchette Rotte” finito in una bolla di sapone; Giuseppe Apprendi, anch’egli già consigliere comunale a Palermo e Deputato all’ARS; il navigato Sergio D’Antoni, e Bernardo Mattarella ex Deputato all’ARS e figlio del Presidente della Regione Siciliana, Piersanti Mattarella, assassinato nel 1980.

A Messina, invece, i candidati sono nove; su tutti si erge il già Deputato all’Assemblea Regionale Siciliana, Presidente della Provincia e Sindaco della città dello Stretto, Francantonio Genovese.

Nella città dei Templi abbiamo dodici candidati. Non possiamo non notare il nome di Angelo Capodicasa, Presidente della Regione Siciliana dal 1998 al 2000 e Viceministro del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dal 2006 al 2008, sotto il Governo Prodi.

Nove candidati anche a Trapani, tra cui Antonio Papania, Senatore dal 2005, è stato Deputato all’ARS e Assessore Regionale al Lavoro, Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione nella Giunta Capodicasa. Durante quest’ultimo incarico ha patteggiato, davanti al gip di Palermo, una pena di due mesi e venti giorni di reclusione per abuso d’ufficio.

A Catania sui sette candidati spiccano i nomi di Giovanni Barbagallo, Deputato all’ARS dalla XII alla XV Legislatura; Giovanni Burtone, Deputato europeo, alle elezioni del 1994, nelle liste del PPI, e Deputato alla Camera nel 2001 e nel 2006; e Marilena Samperi, Deputato alla Camera nel 2006 e nel 2008.

Quattro candidati a Enna, tra cui Vladimiro Crisafulli. Nella sua lunga carriera ha attraversato tutte le fasi e le trasformazioni della sinistra italiana passando dal Partito Comunista Italiano, al PDS, ai Democratici di Sinistra e, infine, al Partito Democratico.

Sei candidati a Caltanissetta, quasi tutti giovani della politica a parte Calogero Speziale, Deputato all’ARS dalla XI alla XV Legislatura.

A Ragusa sono dieci i candidati, ma dove non risultano nomi altisonanti della politica regionale e nazionale.

Infine, Carmela Castelluccio, unica candidata nel territorio di Siracusa.

Per conoscere tutti i candidati e i luoghi dove poter esprimere la propria preferenza e avere tutte le informazioni sulle primarie dei Parlamentari, è consigliabile consultare il sito (CLICCA QUI).

 Marcello Russo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

5 commenti

  1. Pingback: Belice in Crescita

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.