Cultura

Presentazione del libro “La cura delle infanzie infelici”

La cura delle infanzie infelici. Foto Internet

“La cura delle infanzie infelici” è il titolo dell’ultimo libro scritto dallo psichiatra e psicoterapeuta Luigi Cancrini; il volume verrà presentato domani 23 ottobre alle 17,00 alla Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile.

Il C S.R.M. ( Centro Studi Relazionale Mediterraneo) ha organizzato questa giornata di incontri alla quale prenderanno parte: il sindaco Leoluca Orlando, col quale Luigi Cancrini nel 1994 diede l’avvio a questo percorso sullo studio e la cura delle infanzie svantaggiate con un progetto intitolato “W Palermo W”; Annamaria Pepi, professore ordinario in Psicologia dello Sviluppo all’Università di Palermo; la direttrice del C.S.R.M. Rita D’angelo; Alessia Sinatra, pubblico ministero presso il Tribunale di Palermo; Agnese Ciulla, assessore alle Attività Sociali del Comune di Palermo; Cinzia Mantegna, dirigente dei Servizi Sociali del Comune e coordinatrice di “Spazio Neutro”; Luisa Benincasa, dirigente dell’ASP 6 di Palermo e referente regionale del C.I.S.M.A.I. (Coordinamento Italiano Servizi contro Maltrattamento e Abuso all’Infanzia).

“La cura delle infanzie infelici” è una “summa”, un manuale, un trattato per addetti ai lavori; ma è anche un testo da cui è possibile trarre spunti di riflessione che coinvolgano “noi tutti” in quanto ingranaggi di una società nella quale il bambino è l’adulto “in nuce”. L’idea da cui prende le mosse questo studio ventennale è che si può aiutare un adulto in difficoltà, ma sarebbe infinitamente più generoso e virtuoso, a livello individuale e per la società nel suo complesso, prendersi cura di un bambino sofferente, perché egli domani possa essere un individuo sano e “utile” a se stesso e al mondo.

Questo libro, pertanto, è un messaggio di speranza nato dallo sforzo di uno studioso, appassionato e curioso, che, dopo avere trattato per anni tematiche inerenti le dipendenze patologiche e le tossicodipendenze ( Luigi Cancrini è, dal 1995, il direttore scientifico della Comunità Terapeutica Saman) è sceso ancora più a fondo nell’animo umano, fino a toccare il suo nucleo più puro e più complesso che è il cuore dolorante di un bambino maltrattato.

COMUNICATO STAMPA

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.