Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Politeama Garibaldi: visite sette giorni su sette

Politeama Garibaldi
Politeama Garibaldi

(di redazione) Toccare il cielo con un dito si può. Basta volerlo. Magari scegliendo di visitare il Politeama Garibaldi, da giovedì 24 novembre alle 10, per arrivare a guardare da un metro di distanza la celebre quadriga bronzea del Rutelli che rappresenta il trionfo di Apollo ed Euterpe. La Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana inaugura infatti il servizio di visite guidate al Politeama Garibaldi che sarà operativo sette giorni su sette, dalle 10 alle 14, al costo di appena cinque euro. Ad attendervi all’ingresso dell’arco trionfale giovedì prossimo per la prima visita ufficiale, con autorità e stampa, ci sarà un cicerone d’eccezione, Mario Zito, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, che ha anche scritto il testo della brochure che sarà consegnata gratuitamente a turisti e visitatori. Zito spiegherà nei dettagli il Politeama, progettato dall’architetto Giuseppe Damiani Almeyda e inaugurato nel 1891, alla presenza di re Umberto, in occasione dell’Esposizione Nazionale. Farà un excursus rapido sulla genesi del progetto, lanciato nel 1865 dall’amministrazione comunale e realizzato nell’arco di un decennio. Il Politeama originariamente nasce come circo olimpico, cioè un teatro aperto per varie manifestazioni, successivamente sarà dotato di copertura. Sono numerosi gli aneddoti da raccontare sulla storia del Politeama: dalla sua realizzazione, quando ancora la città verdeggiava di estesi agrumeti e proprio di fronte era il “Firriato di Villafranca” bellissimo podere agricolo con trenta alberi da frutto, per finire all’ultimo inquilino non autorizzato, il gatto Figaro che presidia il monumento contro gli indesiderati topi e recapita direttamente al sovrintendente il frutto della sua caccia.

“L’Orchestra sinfonica siciliana continua così il suo progetto di rilancio – dice il sovrintendente Giorgio Pace – un progetto che ha già incontrato l’interesse della Disney Company che ha inserito il monumento nel circuito delle grandi crociere. E’ infatti sul turismo giornaliero che contiamo di ottenere i maggiori risultati. Il Politeama Garibaldi è infatti sulla prima direttrice che percorrono i turisti sbarcati al porto.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.