Esteri

Piogge e inondazioni in Europa centrale: morti e dispersi per il maltempo

È di almeno 4 morti e 8 dispersi il bilancio dell’ondata di maltempo che ha colpito una vasta regione dell’Europa centrale con piogge torrenziali, inondazioni e smottamenti. In Austria, Germania e nella Repubblica Ceca sono state mobilitate unità dell’esercito per contribuire alle operazioni di soccorso. Migliaia le abitazioni evacuate nella regione più colpita, dove molte strade sono state chiuse ed i servizi ferroviari interrotti.

A Praga sono chiuse le stazioni della metropolitana e le scuole mentre viene continuamente monitorato il livello delle acque del fiume Moldava. Il premier ceco Petr Necas ha convocato una speciale riunione di gabinetto ieri per coordinare la risposta di emergenza mentre un migliaio di unità dell’esercito è stato mobilitato per contribuire ad erigere barriere e disporre sacchi di sabbia nelle zone più a rischio.
Due persone sono morte e 4 risultano disperse fuori Praga per il crollo di un’abitazione. Il corpo senza vita di un uomo di 50 anni è stato trovato a nordest della capitale mentre due persone risultano disperse a sudest di Praga.

In Austria, secondo il servizio meteorologico in due giorni si sono verificate le precipitazioni che normalmente avvengono in due mesi. Un uomo è stato trovato morto vicino a Salisburgo dopo uno smottamento. Altre due persone risultano disperse nella stessa zona.
L’esercito è stato mobilitato a Taxenbach, a sud di Salisburgo, per contribuire nelle operazioni di rimozione di terra e detriti che ostacolano le strade dopo gli smottamenti.

In Germania, è allerta della Baviera per le continue piogge che mettono a rischio Danubio e Inn. Le città di Passau e Rosenheim hanno proclamato lo stato di emergenza. Ma la Baviera non è l’unico stato colpito in Germania: inondazioni si sono verificate anche in Sassonia, Turingia e Baden-Wuerttemberg. Il cancelliere Angela Merkel ha parlato per telefono della situazione con i premier di baviera e Sassonia. (Adnkronos)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.