PoliticaPrimo Piano

Pietro Grasso è il nuovo presidente del Senato

Foto internet

Pietro Grasso è stato proclamato Presidente del Senato con 137 voti. Il ballottaggio era tra Pietro Grasso (Pd) e Renato Schifani (Pdl), che ha ricevuto 116 voti. 52 le schede bianche, 7 quelle nulle. La votazione è avvenuta a scrutinio segreto. I due senatori sono stati i più votati nel terzo scrutinio, con rispettivamente 120 e 111 preferenze.

Pietro Grasso, nato a Licata il 1º gennaio 1945, dal 2005 è procuratore nazionale antimafia. Nel 1984 ricopre l’incarico di giudice a latere nel primo maxiprocesso a Cosa nostra, con 475 imputati.

Conclusosi il maxiprocesso, Grasso viene nominato consulente della Commissione antimafia. Nel 1991 diventa consigliere alla Direzione affari penali del Ministero di grazia e giustizia e componente della Commissione centrale per i pentiti. Successivamente viene nominato procuratore aggiunto presso la Direzione nazionale antimafia.

A Palermo da Procuratore della Repubblica dall’agosto del 1999, sotto la sua direzione sono state arrestate 1.779 persone per reati di mafia e 13 latitanti. L’11 ottobre 2005 è stato nominato procuratore nazionale antimafia, subentrando a Pier Luigi Vigna. Con il suo lavoro contribuisce alla cattura di Bernardo Provenzano.

L’8 gennaio 2013 la direzione nazionale del PD candida Pietro Grasso al Senato della Repubblica Italiana come capolista della lista PD nella regione Lazio.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.