CronacaPrimo Piano

Piazza Bellini, ancora sosta selvaggia e parcheggiatori abusivi. Video

Piazza Bellini. Foto Internet

La revoca dell’ordinanza dello scorso mese di agosto, attraverso cui si liberava piazza Bellini dall’ingombro delle auto parcheggiate, sembra aver sortito effetti solo a breve a termine.
L’area è nuovamente occupata dai veicoli in sosta al centro della piazza, con tanto di parcheggiatore abusivo. Il tutto si svolge normalmente alle spalle della sede del Comune di Palermo e a pochi passi dagli agenti della Polizia Municipale che stazionano nei pressi di Palazzo delle Aquile.

La foto è stata scattata ieri, 28 novembre: al centro della piazza sostano le auto e cerchiato in rosso è il parcheggiatore intento ad aiutare un automobilista in manovra.
Nel mese di maggio l’assessore Barbera, fresco di nomina, aveva emanato un’ordinanza che vietava la sosta delle auto in piazza Bellini, onde evitare di trasformare l’area in quello che per molti anni è stato il parcheggio dei consiglieri comunali.

Ad agosto un’ordinanza comunale aveva parzialmente smentito la decisione di Barbera, consentendo la sosta alle auto di servizio degli assessori quando prevista la loro presenza istituzionale nonché alle vetture dei consiglieri durante le sedute.
Le polemiche suscitate dal documento emanato che consentiva le eccezioni appena citate hanno indotto l’Amministrazione a fare immediatamente retromarcia, con il sindaco Leoluca Orlando che si affrettava a precisare: “Con riferimento all’Ordinanza dirigenziale predisposta dall’Ufficio del Centro Storico, appena avutane notizia stamattina, ne ho ordinato l’immediata revoca, confermando la pedonalizzazione della piazza e chiedendo al Comandante della Polizia Municipale che sia prestata la massima attenzione all’attuazione del provvedimento originario che prevede la pedonalizzazione”.

Da agosto sino ad oggi non risultano revoche né modifiche dell’ordinanza in vigore, eppure piazza Bellini è tornata ad essere invasa dalle auto (alla faccia della pedonalizzazione) e gestita dai parcheggiatori abusivi.
Il problema dei posteggiatori che chiedono di avere “qualche cosa per prendere il caffè” è di recente tornato alla ribalta in città, specie dopo il video diffuso da un giovane palermitano vittima della ritorsione degli abusivi. La sera del derby Palermo-Catania, il ragazzo aveva parcheggiato la moto nei pressi dello stadio rifiutandosi di pagare la “tassa imposta” al parcheggiatore. Tornato a riprendere la moto, il ragazzo ha trovato il proprio mezzo senza la batteria, segno – secondo il suo racconto – della “vendetta” consumata dal posteggiatore.

Il tema, molto sentito dagli automobilisti palermitani, è nuovamente ritornato all’attenzione dell’opinione pubblica. La richiesta è ancora una volta quella di maggiori controlli e più rigore nel combattere questa odiosa forma di estorsione.

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. La cosa assurda è l’indifferenza delle Istituzioni nei confronti di atti illegali che si consumano a due passi dai palazzi del potere. Fanno tanto “scruscio” e poi se ne lavano le mani.

  2. Grande articolo di denuncia, una piazza di Palermo purtroppo simile a tante altre. Parlano di pedonalizzazione, ma senza un sensato e agevole piano di mobilità, senza un adeguato sistema di trasporti e soprattutto nella totale assenza di controlli. Quello del parcheggiatore abusivo continua a essere uno dei ruoli più in voga nella nostra amata Palermo: la polizia municipale gira per le strade filmando ed erogando multe, l’Apcoa presenzia i suoi parcheggi almeno 4 volte al giorno per fare cassa, ma entrambi girano a braccetto con i parcheggiatori abusivi e quel caffé spesso e proprio a vigili e apcoa che viene offerto. Una vergogna a cui il sindaco dovrebbe assolutamente prestare attenzione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.