Economia & Lavoro

Piano di Sviluppo Rurale Sicilia: al via il bando riservato ai GAL

Sul sito del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia2007-2013 è pubblicato il bando della  misura 421 “Cooperazione interterritoriale, interregionale, transnazionale” riservato ai GAL – Gruppi di Azione Locale. Con il presente avviso sono messe a bando risorse finanziarie pari a € 6.000.000,00.

I progetti di cooperazione devono corrispondere ad azioni finalizzate alla valorizzazione delle risorse territoriali. Le Azioni Comuni devono perseguire l’obiettivo di apportare un reale valore aggiunto ai territori interessati; a tal fine, i progetti di cooperazione non dovranno limitarsi solamente allo scambio di esperienze, di know-how e risorse umane, ma dovranno garantire la realizzazione di un’azione comune concreta, possibilmente riconducibile a una struttura comune.

Tra i GAL siciliani dovrà essere individuato, con uno specifico accordo di cooperazione, un GAL che sarà l’unico soggetto beneficiario e, quindi, responsabile nei confronti dell’Autorità di Gestione siciliana di tutti gli adempimenti procedurali, amministrativi e finanziari inerenti al progetto di cooperazione. L’importo massimo per ogni progetto di cooperazione è di € 500.000,00 e l’importo minimo è di € 300.000,00.

Ogni GAL può presentare, in qualità di capofila, un solo progetto di cooperazione, indipendentemente dal tipo di progetto (interterritoriale o transnazionale). Ogni GAL può partecipare complessivamente a massimo tre progetti di cooperazione indipendentemente dal fatto che si tratti di progetti di cooperazione transnazionale o di progetti di cooperazione interterritoriale.

La misura è attivata tramite bando con procedura a “sportello valutativo ”. Il GAL capofila siciliano deve presentare una domanda di aiuto da trasmettere per via telematica utilizzando la procedura informatica messa a disposizione dall’OP AGEA, attraverso il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), a partire dalla data di pubblicazione nella GURS. Le istanze di finanziamento verranno valutate di volta in volta e quelle ritenute ammissibili verranno finanziate da subito, fino ad esaurimento dei fondi.

Dario Cartabellotta, assessore della Regione Siciliana alle Risorse Agricole e Alimentari, sottolinea l’importanza del bando affinché vengano realizzati “progetti di cooperazione di altissima qualità sulle produzioni Born in Sicily”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.