Spazio Libero

Pensieri&Parole, L’amore non ha limiti

La scorsa settimana ho trattato l’argomento “Il vero amore” sottotitolo “Donarsi”, questa settimana voglio affrontare l’argomento “L’amore non ha limiti”.

In questo pezzo non mi riferisco a quello tra due persone di sesso diverso o di due persone dello stesso sesso, tanto è di moda, oramai non ci si scandalizza più di nulla.

Ma è quello dei genitori verso i figli. Genitori veramente speciali, non si offendano i normali genitori tutti siamo speciali, be tutti proprio tutti non direi, alcuni sdisagnati ne esistono, per i non siculi sdisagnati vuol dire “come se non fosse del loro stesso sangue, ovvero come se non lo avessero generato loro”.

Questi sono veramente dei genitori speciali, che dedicano più del loro tempo a figli particolari, notte e giorno senza un attimo di sosta, vivono in simbiosi con questi figli speciali, figli che il buon Dio ha voluto dare loro, qualcuno dice per metterli alla prova.

… Attimo di riflessione

È davvero così?

Metterli alla prova di che?

Mi dico e mi ripeto, già non bastano le difficoltà che ogni giorno noi genitori dobbiamo affrontare per i figli? E questi genitori speciali debbono affrontare molte ma molte difficoltà in più degli altri genitori.

Per me questi genitori speciali sono degli eroi, non tutti sapremmo affrontare le difficoltà che loro incontrano giornalmente, ci vuole molta forza d’animo, molto amore, chiaramente i momenti di scoramento li hanno anche loro, ma dura solo un attimo dopo si riprendono subito, la loro forza di volontà è superiore al normale non so come facciano, ma loro lo fanno.

Tornando al pezzo, l’altro ieri sera mi è capitato di incontrare dei vecchi amici, che non vedevo da tempo, con loro c’era il loro unico figlio maschio, un ragazzo che sin dalla nascita ha dovuto affrontare tante vicissitudini, ma proprio tante. Vedendolo così seduto sulla dondolo con suo nonno da un lato e sua cugina dall’altro la prima espressione che mi è venuta in mente è stata: “mio Dio. Mio Dio perché?”

Ho abbassato gli occhi e sono rimasto un tantinello turbato.

Mi sono vergognato di me stesso e continuavo a chiedermi “perché, perché, perché, mio Dio”.

Dopo quest’attimo di smarrimento guardando come amorevolmente sua cugina e suo nonno se lo coccolassero sono riprese le mie funzioni vitali, già perché sembravo un ebete in catalessi, che dolcezza, che amore, che questi riversavano verso questo ragazzo speciale, baci, coccole, abbracci, e lui lì seduto sulle gambe prima di suo nonno e poi di sua cugina e poi ancora sulle gambe dell’altra cugina a ridere, a cercare di farci capire che nonostante tutto lui nel suo mondo era felice e a modo suo faceva capire che gli voleva bene, con quegli occhioni grandi li scrutava e   Con il suo,sorriso li ringraziava della loro attenzione.

Il mio pensiero naturalmente è andato subito ai suoi genitori che nonostante tutto erano lì con noi a parlare del più e del meno con il sorriso sulle labbra, in un primo momento io non riuscivo a sorridere ma poi incoraggiato dal loro straordinario comportamento di estrema normalità presi parte alla conversazione con più foga, ma il mio sguardo era sempre su di lui. Chi lo accarezzava a destra  chi lo accarezzava a sinistra e lui contento di quelle attenzioni.

A questo punto mi sono chiesto quanti e quanti altri genitori ci sono nel mondo nelle loro stesse condizioni, e con la mente cercavo tra i miei conoscenti se ne ricordavo altri, purtroppo si, c’è ne sono. “E nel mondo quanti saranno?” Mi chiedevo. “Tanti” mi sono risposto.

Sono sicuro che questi genitori e parenti speciali, con la loro marcia in più non faranno mai mancare le loro premure ed attenzioni a questo ragazzo speciale.

Buon Dio date la forza a queste persone speciali di accudire nel migliore dei modi il loro congiunto speciale, affinché possa godere di una vita il più normale possibile.

Questa è la prova provata di uno dei tanti esempi che l’amore non ha limiti.

Car@pippo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.