Spazio Libero

Pensieri&Parole: Faccio da me, grazie

Mi dicono “pensa in positivo” “lascia stare” “non ci pensare” “la vita è breve” “prendila come viene” “non ti arrabbiare” “va bene così” “ma vero dici?” …

Tante locuzioni, tanti modi di dire, tutti che hanno sempre pronti dei consigli, ma farsi i cacchi propri mai?

Eh già, i cacchi propri nessuno se li fa. Le interferenze e le ingerenze sono innumerevoli, certo in particolari momenti qualche buon consiglio può essere utile e può fare stare meglio, ma quando si è particolarmente incacchiati è meglio che questi consigli non arrivino, fanno incavolare di più ed ottengono l’effetto contrario.

Verrebbe da dire “ma lasciatemi stare”, “non è il momento”, “allontanatevi”, “voglio stare solo”, “non è aria”, “faccio da me, grazie”.

Molti lo fanno per farsi notare, per farsi credere amici, ma come sappiamo di veri amici ce ne sono pochi, “pochi ma buoni” direbbe qualcuno, ma siamo sicuri che sono veri amici? Che siano sinceri? I dubbi sono tanti e legittimi. Come si fa a capire che sono veri amici? Non è facile, da più parti dicono che si distinguono per il loro tempestivo intervento in caso di bisogno, te li ritrovi sempre vicini nei momenti difficili, hanno sempre una parola di conforto e di incoraggiamento al momento giusto. Se si ritiene di avere uno o più veri amici teneteveli belli stretti, il detto “chi trova un amico trova un tesoro” è verissimo.

Bando alle ciance o ciance alle bande? Il solito dubbio amletico mi assale. Ma perché quando sono particolarmente diciamo instabile, mi assalgono i dubbi?

Sono io diverso o siamo tutti così? Mi piace pensare che non sono solo anzi che siamo un certo numero, ma è sicuro così o mi sbaglio di grosso?

Quanti punti interrogativi, ma una risposta certa mai?

Dicono che le persone che hanno molti dubbi, siano insicure, ma come dice ad esempio Charles Bukowski: “Il problema è che le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le persone stupide sono piene di sicurezza”. Le persone che si definiscono intelligenti hanno molti dubbi, perché si fanno molte domande. Ed anche se dovessero trovare la risposta ad uno dei mille dubbi che hanno, sicuramente altrettanti sbucheranno fuori.

Non si tratta di dubbi solo su se stessi, ma su tutto quello che li circonda. Ma ammettiamolo, non sbucano del tutto fuori da soli, le persone intelligenti se li vanno a cercare. Secondo me perché sono assetate di conoscenza, vogliono conoscere e trovare una risposta che li soddisfi, e cercarne altre ancora. La vita sarebbe noiosa con troppe certezze. Che vita devono avere le persone stupide? Una vita di apparente conoscenza.

È per questo che magari, nei momenti di sconforto, si preferisce fare affidamento su se stessi che sulle parole che dovrebbero essere di conforto. È sempre più facile utilizzare frasi prefissate, piuttosto che andare alla radice del problema o addirittura ammettere “senti, Peppì, non so che c***o dirti. Sei in mezzo allo sterco”. Quindi va beh, ancora una volta dico “FACCIO DA ME, GRAZIE”. 

Car@pippo & Car&ili

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.