Scuola & Università

Peggiora la salute mentale degli italiani: 2,6 mln di depressi per l’Istat

La depressione è il problema di salute mentale più diffuso in Italia e il più sensibile all’impatto della crisi: riguarda 2,6 milioni di italiani (4,3%), con prevalenze doppie tra le donne rispetto agli uomini.

E’ quanto emerge dall’indagine ‘Tutela della salute e accesso alle cure’ realizzata dall’Istat in collaborazione con la Regione Piemonte, presentata oggi a Roma.

Peggiora in generale lo stato di salute mentale dei connazionali rispetto al 2005: l’indice diminuisce in media di 1,6 punti, in particolare tra i giovani fino ai 34 anni (-2,7 punti), soprattutto maschi, e tra gli adulti di 45-54 anni (-2,6).

Un calo ancora più rilevante si registra nell’indice di salute mentale delle persone straniere residenti in Italia: l’indice si riduce in media di 4,7 punti, ma tra le donne straniere la diminuzione è di 5,4 punti. (ADNKRONOS)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.