Economia & Lavoro

Patroni Griffi: ” 4.028 eccedenze nella Pubblica Amministrazione”

Filippo Patroni Griffi, foto Internet

Ieri durante un incontro sulla revisione delle piante organiche di 50 amministrazioni centrali, il ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, ha parlato ai sindacati sull’ipotesi di un taglio dei dipendenti statali: “ Abbiamo oltre 4000 eccedenze nella pubblica amministrazione che verranno gestite con un esame congiunto con i sindacati e con gli strumenti già previsti dalla legge.

In primo luogo partiremo con i pensionamenti ordinari poi con i prepensionamenti, la mobilità volontaria, il part-time e poi con la mobilità obbligatoria per due anni con riduzione dello stipendio. Solo quando si arriverà a questa fase si potrà parlare di esuberi veri e propri”.

Su twitter già ieri mattina, durante la conferenza, il ministro aveva scritto: “ Le eccedenze tra il personale non dirigenziale ammontano a 4.028 unità”. Bisogna fare risparmiare alle casse statali 392 milioni di euro: 342 milioni dai 4.028 esuberi assoluti tra il personale non dirigente, a cui vanno aggiunti altri 50 milioni da 487 esuberi tra i dirigenti. I tagli colpiranno l’organico non dirigenziale della Difesa, dei Beni Culturali, dell’Inail e dei Trasporti.

Tra i dirigenti quelli che lavorano nelle università e allo Sviluppo Economico. Altri interventi riguarderanno i ministeri della Giustizia, Esteri ed Interni, Inps e gli Enti Parco.

Secondo La Banca d’Italia, il debito delle Pubbliche Amministrazioni a settembre è salito a 19,5 miliardi di euro rispetto al mese precedente. Dati allarmanti secondo Patroni Griffi che ha detto: “Evidentemente c’è scarsezza di risorse, bisogna ridimensionare tante cose e anche l’apparato pubblico”.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.