Primo Piano

Partinico, gli studenti guideranno alla scoperta del patrimonio artistico della città, grazie a un progetto di BCsicilia

Real-Cantina-Borbonica-Partinico

(di redazione) Il mondo della scuola rappresenta un interlocutore “naturale” per promuovere, l’educazione, l’amore, la conoscenza, e vigilare sul patrimonio culturale. Adottare un monumento, conoscerlo, studiarlo e presentarlo agli altri, diventando per un giorno anche guide turistiche.

Tutto questo grazie al progetto, promosso da BCsicilia, Associazione di volontariato che opera per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, in collaborazione con le scuole, e che vedrà gli studenti direttamente impegnati a fare da “ciceroni” per raccontare il patrimonio storico artistico della propria città.

Nei giorni 5 e 6 aprile 2019 i ragazzi presenteranno ad un pubblico di adulti e ai loro coetanei alcuni beni culturali di Partinico. Grazie al loro impegno, nei due giorni, gli studenti offriranno alla comunità l’opportunità di riscoprire dei monumenti di grande pregio ma spesso poco conosciuti.

Si potrà visitare la Real Cantina Borbonica, la chiesa di San Leonardo, Palazzo dei Carmelitani con la biblioteca, e una speciale apertura della Casa Forte – Palazzo Ram. L’iniziativa si tiene nell’ambito del progetto “BCsicilia per la scuola” a cui hanno collaborato l’Istituto superiore Danilo Dolci e l’Istituto C.A. Dalla Chiesa.

La Real Cantina Borbonica fu costruita per volere di Ferdinando, Re delle due Sicilie nel 1800. La straordinaria costruzione, unica in Sicilia per l’originale tipologia, è un esempio di avanzata architettura industriale. La struttura rappresentò un prototipo della rivoluzione  industriale, per la lavorazione del vino.

La chiesa di San Leonardo, a navata unica, dedicata al Santo patrono della città di Partinico, risale al 1634. L’edificio ebbe in passato un ruolo importante in quanto fino al 1819 fu sede del Consiglio civico e della Commissione annonaria.

Degno di nota il campanile, la cui sommità piramidale è rivestita di mattonelle in maiolica del ‘700, raffiguranti dei Santi. All’interno vi sono custodite pregevoli opere d’arte, tra le quali una tela di Pietro Novelli, detto il Monrealese, raffigurante l’Ascesa di S. Agostino al cospetto della SS Trinità, della prima metà del Seicento.

Da ricordare la scala a chiocciola unica nella sua forma che porta al campanile. Palazzo Ram – Casa forte, complesso monumentale costituito da una torre e da un recinto fortificato con magazzini ed una cappella. Fu edificato verso la fine del XVI  secolo dai RAM una potente nobile famiglia Catalana.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.