CronacaPrimo Piano

Partinico, disoccupato finisce in carcere per estorsione

Foto internet

Venerdì scorso i Carabinieri della Compagnia di Partinico hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di carcerazione emessa il 21 maggio dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, Alessandro Mattina, 24enne di Partinico, disoccupato, pregiudicato.

Il provvedimento cautelare è scaturito su segnalazione dei Carabinieri di Partinico che hanno rappresentato alla competente A.G. la violazione delle prescrizioni imposte dalla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, a cui era già sottoposto il ragazzo dal 28 marzo 2013, poiché sabato 17 maggio veniva tratto in arresto in flagranza del reato di concorso in estorsione, in concorso con la madre.

Nella circostanza l’indagato, dopo aver ricevuto in prestito una Lancia Y da un giovane partinicese, con atteggiamento violento e minaccioso pretendeva la consegna di una somma di denaro per la restituzione del veicolo. La vittima, stanco delle continue minacce ricevute, si rivolgeva ai Carabinieri che attuavano una trappola cogliendo in flagranza i due malfattori e restituendo il veicolo al legittimo proprietario.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo dove dovrà rimanere in attesa della decisione del Tribunale di Sorveglianza di Palermo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.