CronacaPrimo Piano

Partinico, arrestato 51enne con il “pollice verde” per coltivazione cannabis indica

I Carabinieri della Stazione di Trappeto hanno arrestato, con l’accusa di illecita detenzione e coltivazione di sostanze stupefacente, Cosimo De Simone 51enne di Partinico, volto noto alle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di lunedì, la pattuglia dei Carabinieri, nel transitare nella Contrada Bellacera di Trappeto, notavano dei movimenti sospetti di due autovetture. Gli investigatori decidevano, quindi, di eseguire un controllo. Alla vista dei militari dell’Arma, una delle vetture innestava la marcia e fuggiva, facendo così perdere le proprie tracce.

I Carabinieri riescono a bloccarne solo la vettura condotta da Cosimo De Simone , che a seguito di perquisizione aveva occultato, nel bagagliaio, 40 vasi con semi di cannabis appena piantati e una busta di plastica contenente 116 grammi di “marijuana”.

La successiva perquisizione domiciliare, in un’abitazione in uso a Cosimo De Simone  sita nella contrada Pantalina di Partinico ha consentito di rinvenire un piccolo tesoretto: una vera e propria piantagione di marijuana collocata in una serra artigianale, alimentata con lampade alogene energizzate, alimentata con un allaccio abusivo alla rete pubblica.

Nella serra sono state rinvenute 502 piante di “cannabis indica” dell’altezza media di 15 cm circa, tutte posizionate in vasi di plastica, e tutto l’occorrente per la coltivazione della marijuana.

L’abile produttore esperto con il “pollice verde”, è stato tratto in arrestato con l’accusa di illecita detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente, pertanto associato presso la casa circondariale Ucciardone di Palermo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.