CronacaPrimo Piano

Papa Francesco: “Il nostro Dio è un papà: ci comprende, ci perdona e ci ama”

Foto internet

Grande folla stamane a Piazza San Pietro per l’udienza generale di Papa Francesco. Come di consueto il Papa si è fermato a salutare i circa 60 fedeli presenti e ha anche preso in braccio dei bambini, uno dei quali, terrorizzato, è stato prontamente confortato dal Papa, che gli ha anche infilato con dolcezza il ciuccio.

Il Pontefice ha poi salutato affettuosamente alcuni tifosi del San Lorenzo, squadra del cuore del Papa. Queste le affermazioni del Papa: “ Il nostro Dio è un papà per noi, ci tratta da figli, ci comprende, ci perdona, ci abbraccia, ci ama anche quando sbagliamo. Noi abbiamo la dignità di figli. Dunque, dobbiamo comportarci come veri figli, questo vuole dire che ogni giorno dobbiamo lasciare che Cristo ci trasformi, cercare di seguirlo anche se vediamo i nostri limiti e le nostre debolezze, la tentazione sempre alle porte, il peccato che ferisce la nostra vita cristiana. Per questo non dobbiamo lasciarci scoraggiare”.

“Essere cristiani – ha spiegato il Pontefice – non si riduce a seguire dei comandi, ma vuol dire essere in Cristo, pensare come Lui, agire come Lui, amare come Lui; è lasciare che Lui prenda possesso della nostra vita e la cambi, la trasformi, la liberi dalle tenebre del male e del peccato”. Il Papa ha avuto parole di conforto per i terremotati dell’Iran: “Ho appreso la notizia del forte terremoto che ha colpito il sud dell’Iran e che ha causato morti, numerosi feriti e gravi danni. Prego per le vittime ed esprimo la mia vicinanza alle popolazioni colpite da questa calamità”.

Prima di terminare l’udienza, Papa Francesco ha espresso la sua vicinanza nei confronti dei dipendenti dell’Idi, pregando affinché la loro situazione possa risolversi al più presto. Per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Papa ha parlato in spagnolo. Ciò che ha colpito maggiormente i fedeli riuniti in Piazza San Pietro è stato il messaggio sui soldi e sulla vanità: “A volte pensiamo che i soldi o la vanità possano condurci alla salvezza. Pensiamo di salvarci con la vanità, con l’orgoglio dei potenti. Anche quello non va”.

Ecco i tweet di oggi del Papa.

Clara da Boit

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.