CulturaPrimo Piano

Papa Benedetto XVI presto su Twitter

Benedetto XVI, foto Internet

Oggi per essere seguiti e ascoltati da un maggior numero di persone, bisogna essere presenti nei maggiori social network. Una nuova forma di comunicazione, facile, veloce e alla portata di tutti. E così papa Benedetto XVI ha pensato bene di iscriversi anche lui su uno dei social più cliccati della rete, Twitter.

Da un papa così conservatore, pochi si aspettavano un gesto così progressista. Evidentemente la voglia di modernità e il desiderio di volersi avvicinare anche ai più giovani attraverso questo canale interattivo ha prevalso su tutto. Si tratta quindi di una svolta innovativa da parte della Chiesa di Roma, che sarà sicuramente apprezzata da milioni di persone in tutto il mondo.

Il giornale Avvenire ha specificato che la presenza del Pontefice su Twitter sarà illustrata con una conferenza stampa in Vaticano il prossimo 3 dicembre dal presidente del pontificio consiglio per le Comunicazioni sociali, monsignor Claudio Maria Celli, dal direttore della sala stampa padre Federico Lombardi, dal direttore dell’Osservatore Romano, Gian Maria Vian e dal media adviser Greg Burke.

Il primo a usare il social network di microblogging è stato Monsignor Gianfranco Ravasi, ministro della Cultura del Vaticano, che usa regolarmente Twitter per comunicare versetti della Bibbia. Ha aperto anche un blog, parla con i manager di Google e spiega perché la Chiesa deve andare in rete. E l’esperimento funziona: su Twitter il Cardinale Ravasi ha 25.842 followers.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.