CronacaCulturaPrimo PianoScuola & Università

”Paolo Borsellino: pezzi mancanti di una strage annunciata”

Palermo, martedì 17 luglio 2018 ore 20,30 presso l’Atrio della Facoltà di Giurisprudenza (via Maqueda, 172) in occasione dell’anniversario della strage di via d’Amelio avrà luogo la conferenza “Paolo Borsellino: pezzi mancanti di una strage annunciata”, organizzato dall’Associazione culturale Falcone e Borsellino in collaborazione con la Rete Universitaria Mediterranea e ContrariaMente.

(di redazione) Ventisei anni dopo la bomba che uccise il giudice Paolo Borsellino insieme agli agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, due sentenze (trattativa Stato-Mafia e Borsellino quater) hanno offerto nuovi segmenti di verità su quella stagione di stragi facendo sorgere, alla luce dei numerosi pezzi mancanti, ulteriori interrogativi su una strage “annunciata”. Oltre al depistaggio il quesito che resta ancora aperto è chi, dietro Cosa nostra, volle e ordinò l’eliminazione del magistrato a soli 57 giorni dalla strage di Capaci.

Dopo i saluti di Giuseppe Di Chiara, professore ordinario di diritto processuale penale, e di Manfredi Germanà per Contrariamente, interverranno in qualità di relatori Antonio Ingroia, avvocato ed ex pm di Palermo; Salvatore Borsellino, fondatore del movimento Agende Rosse e fratello di Paolo BorsellinoGiorgio Bongiovanni ed Anna Petrozzi, direttore e capo redattrice di ANTIMAFIADuemila; e l’attrice Annalisa Insardà che leggerà alcuni stralci della requisitoria del processo Trattativa.

Per gli studenti di Giurisprudenza è previsto 1 CFU

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.