Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Paola Gassman al Massimo in “Soli per caso”

Paola Gassman sceglie per il suo debutto a Palermo una pièce incolore di un commediografo a molti sconosciuto tale David Norisco per la regia di Silvio Giordani.

Non comprendiamo a chi più ha giocato mettere in scena questa insignificante e banale commedia… certamente non alla Gassman che con la sua esperienza avrebbe dovuto meglio valutare il copione senza rischiare la buona reputazione che si è costruita negli anni mercé il cognome paterno fortemente di richiamo e comunque in questo caso abusato dalla di lui figlia Paola.

Monotonia, banalità  non brillante e spessissimo noiosa la rappresentazione dell’attrice incapace di porgere ritmo e colore alla sua interpretazione, adeguatamente affiancata dal suo coprotagonista Pietro Longhi inespressivo e assolutamente imbarazzato come imbarazzante e’ stato assistere alla rappresentazione..

Pubblico uscita sala 1atto deluso e amareggiato non intenzionato al rientro per il proseguo della spettacolo da noi intervistato ha mostrato insofferenza e fastidio .

Noi per una volta non ci siamo fatti scrupolo di abbandonare la sala seguendo una nostra precisa idea di teatro. Non sarà  un caso che siano rimasti “SOLI…..per CASO.

Paolo Santoro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.