Primo PianoSport

Pallanuoto, Serie A2: al Telimar non basta l’impegno, Roma si impone 7-10

TeLiMar_PN_2015-2016_foto_squadra

Il Telimar è riuscito a tenere testa alla blasonata Roma Nuoto per più di un tempo, si arrenono solo nel finale quando gli ospiti fanno prevalere la loro superiorità di organico. Il primo tempo vede un Telimar molto cinico che riesce a resistere al pressing dei romani portandosi sul 2-0 grazie alle reti di Fabiano e del capitano Fabrizio Di Patti. Roma riesce a accorciare le distanze poco prima dell’intervallo grazie a Africano.

Il secondo tempo si apre con un Telimar determinato a chiudere la gara il prima possibile, in pochi minuti si porta sul 4-1 con due reti di bomber Lo Cascio. Roma prova a rientrare in partita con Obradovic , ma è Lo Cascio a ristabilire le distanze portando il Telimar sul 5-2. La successiva rete di Gianni tiene  viva la Roma Nuoto che riesce a raggiungere il pareggio grazie alle reti di Letizi su rigore e Faraglia. Con la forza dell’orgoglio il team dell’Addaura si riporta in avanti con il solito Lo Cascio, ma gli ospiti riescono a pareggiare con Faiella.

Nell’ultimo quarto il Telimar cerca di vincere la gara portandosi sul 7-6 con Di Patti, ma Roma si mostra più forte:  prima pareggia, poi si portano in vantaggio con due reti di Gianni e Africano, entrambe in superiorità e per finire allungano sul definitivo +3 con Obradovic.

 

Nonostante la sconfitta il Presidente del Telimar, Marcello Giliberti si mostra soddisfatto della partita dei suoi : “Sono soddisfatto della grintosa prestazione dei miei ragazzi, che hanno lottato dall’inizio fino alla fine di questa partita, giocata alla pari contro una squadra ben più piazzata, ma che non ha dimostrato di meritare il posto che occupa in classifica. Nella fase finale dell’incontro, due espulsioni temporanee alquanto dubbie fischiateci contro hanno condizionato il match. Il risultato non fotografa l’esatto andamento della partita, che meritavamo di vincere. Ho un unico rammarico, quello per il comportamento antisportivo e anti-campanilistico notato a bordo vasca da parte di alcuni atleti delle giovanili di un’altra compagine cittadina, che esultavano ad ogni goal della Roma Nuoto”.

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.