Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Primo Piano / Pallanuoto A2, Telimar cade in casa contro Arechi. Non basta un super Fabiano

Pallanuoto A2, Telimar cade in casa contro Arechi. Non basta un super Fabiano

11_Fabiano_Antracite_TeLiMar

Il Telimar non sfrutta il turno favorevole in casa e viene sconfitto dai salernitani dell’Arechi per 6 a 8. Nonostante l’assenza del bomber Lo Cascio il team dell’Addaura si mostra motivata a vincere. Passa subito in vantaggio con Fabiano, subito dopo gli ospiti riescono a pareggiare con Esposito riequilibrando il match. Nel finale del primo parziale assistiamo a un altro botta e risposta, stavolta a passare in vantaggio sono gli ospiti con Giordano che porta il risultato sull’1 a 2 a favore dell’Arechi. Il Telimar reagisce immediatamente e trova il pareggio sempre con Fabiano, autore di una grande partita. Lo stesso Fabiano, a inizio del secondo parziale riporta i suoi in avanti mettendo a segno la sua terza rete del match. La squadra salernitana non ci sta e a fine del primo tempo ribalta la situazione grazie a due reti di Esposito che fissa il risultato sul 3-4. Termina il primo tempo.

Il secondo tempo si apre con la squadra di coach Quartuccio in avanti alla ricerca del vantaggio, ma questo sbilanciamento in avanti favorisce il contropiede degli ospiti che allungano il vantaggio con un super Esposito che realizza il 3-5. Il Telimar non ci sta e reagisce, trova la rete del 4-5 con Galioto e poi pareggia con il solito Fabiano. Il pareggio però dura poco, infatti poco dopo l’Arechi si riporta in vantaggio con Postiglione. Ultimi 15 minuti di partita molto nervosi, D’Aleo commette fallo e Postiglione su rigore porta i salernitani in avanti di 3 reti. Non serve a nulla nel finale la rete del fenomenale Fabiano che fissa il risultato sul 6 a 8.

Amareggiato il Presidente del Telimar, Marcello Giliberti intervistato a fine partita: “Vittoria meritatissima quella dell’Arechi Salerno, squadra compatta e reattiva, che ha approcciato l’intero match con grande determinazione ed attenzione, ingabbiando il nostro attaccante di punta Fabrizio Di Patti e limitando il potenziale offensivo del nostro attacco orfano del bomber Ciccio Lo Cascio, che non è sceso in acqua a causa di un forte risentimento muscolare; un match in cui il solo ’98 Fabiano ha brillato. Determinanti alcune nostre distrazioni difensive e l’uomo in più giocato male negli ultimi 10 minuti di gioco, in cui abbiamo perso per tre falli anche Gabriele Galioto. Dobbiamo ora pensare alla trasferta di sabato prossimo a Siracusa contro il 7 Scogli per cercare di recuperare punti per noi fondamentali nell’ottica salvezza.”

 

About Elian Lo Pipero

Elian Lo Pipero

Check Also

Lavoro. Messina (Ugl Sicilia), percorso condiviso dentro tavolo istituzionale

  “Il tema delle politiche attive del lavoro e della riorganizzazione dei servizi per il …

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: