CronacaPrimo Piano

Palermo, un’area del Parco Uditore intitolata a Carmela Petrucci

Carmela Petrucci. Foto Internet

Oggi al Parco Uditore a Palermo, è stata una giornata importante. Il frutteto del nuovo parco cittadino è stato infatti intitolato a Carmela Petrucci, la ragazza 17enne, uccisa dall’ex fidanzato della sorella, Samuele Caruso, proprio in via Uditore nell’androne del proprio palazzo, il 19 ottobre scorso.

Alla cerimonia di intitolazione, in cui è stato piantato un albero d’ulivo, erano presenti, il sindaco Leoluca Orlando, il neo assessore alla Salute, Lucia Borsellino, l’assessore regionale per l’Istruzione e la Formazione professionale, Nelli Scilabra e Serena Nandini, in città per il suo spettacolo, al teatro Biondo, sulle donne vittime della violenza.

Il sindaco ha detto: “ Questa è una giornata in cui vogliamo dire a gran voce un no forte a tutte le violenze contro le donne. Ma oggi è anche un’occasione per dire tutti uniti un si alla vita. Perché la speranza non è ancora morta e questo albero lo ricorderà anche alle generazioni che verranno dopo di noi”.

Dopo che le ruspe hanno posizionato la pianta, i familiari di Carmela, il sindaco, l’assessore Borsellino e il prefetto Umberto Postiglione hanno simbolicamente gettato della terra per coprirne le radici. I genitori della ragazza, insieme ai figli Lucia e Antonino, hanno ricevuto dimostrazioni di affetto anche da parte dei cittadini e dei ragazzi dell’associazione U’ Parco, riuniti in cerchio attorno all’albero.

La Borsellino invece ha sottolineato: “ Oggi dobbiamo ricordare anche le sorelle Mirabal, tre giovani donne assassinate oltre mezzo secolo fa perché si erano ribellate alla tirannia di un governo brutale, nella Repubblica Dominicana. Per loro, per Carmela e per tutte le donne siciliane, ci impegneremo affinchè il rispetto e la valorizzazione della figura femminile vengano esaltati, quotidianamente nella nostra società”.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.