CulturaEventiPrimo Piano

Palermo: tornano i “pomeriggi letterali ” in Questura con una serie di incontri

 

(di redazione) Sulla scia di quanto già felicemente sperimentato gli scorsi anni, anche durante questo scorcio estivo la Questura di Palermo aprirà le sue porte alla cittadinanza e metterà a disposizione il suo storico chiostro seicentesco per offrire al pubblico un percorso letterario, attraverso la realizzazione di una serie di incontri tematici con giornalisti,scrittori, registi, attori, magistrati ed esponenti del mondo culturale palermitano, incentrati
sul tema del contrasto al fenomeno mafioso, attraverso i ricordi di quanti hanno vissuto i drammatici eventi che, in particolare negli anni 90, hanno interessato la città di Palermo.

Importanti e particolarmente coinvolgenti i temi affrontati dagli ospiti che si sono
avvicendati nel corso delle precedenti iniziative in un parterre d’eccezione: da Alessandro
Galimberti, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia a Francesco Caringella,
Consigliere di Stato ed autore, insieme al presidente dell’Autorità Nazionale
Anticorruzione, Raffaele Cantone, del libro “La corruzione spiegata ai ragazzi che hanno a
cuore il futuro del loro paese” che hanno offerto significativi spunti di riflessione su un tema
di pregnante attualità, quale quello della corruzione; la scrittrice di origine siciliana Dacia
Maraini che, accompagnata dal giornalista Felice Cavallaro e dall’attrice Isabella
Ragonese ha trattato con il garbo e la profondità di pensiero che la contraddistinguono il
fenomeno della violenza contro le donne; particolarmente interessanti i dibattiti sul
fenomeno mafioso che hanno caratterizzato altri pomeriggi in Questura, che hanno avuto
come protagonisti qualificati magistrati, giornalisti e scrittori impegnati su questo fronte.

L’iniziativa di quest’anno si articolerà in cinque appuntamenti, secondo un ideale
percorso letterario che offra agli spettatori importanti spunti di approfondimento e di
riflessione sulle scritture del reale e sulla rappresentazione delle città come teatro in cui si
svolgono le storie.

Gli incontri si svolgeranno, appunto, all’interno del chiostro della Questura,
saranno aperti al pubblico e trasmessi in diretta sulla pagina Facebook della Questura.
Il terzo appuntamento è fissato per domani mercoledì 3 luglio alle ore 18.30.

Moderati dal Vice Questore Piergiorgio Di Cara, Dirigente del Reparto
Prevenzione Crimine della Sicilia Occidentale, nonché prolifico autore di narrativa
poliziesca, interverranno all’incontro Salvo Toscano e Salvatore Lupo.
Toscano è un giornalista palermitano, autore di numerosi romanzi polizieschi,
scrittore elegante e dalla grande capacità comunicativa; al centro del pomeriggio letterario
che lo vedrà protagonista ci sarà il suo ultimo romanzo “Il mistero del cadavere nel barile”,
che racconta un’indagine, ispirata ad un fatto di cronaca, svolta dal poliziotto
italoamericano Joe Petrosino.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.