CronacaPrimo Piano

Palermo: sventato furto di rame ai danni di Trenitalia

(di redazione) La Polizia di Stato ha tratto in arresto il 46enne Caruso Salvatore, palermitano senza fissa dimora, colto nella flagranza del reato di furto aggravato di cavi di rame ai danni di “Trenitralia”.

La sottrazione dell’“oro rosso” è avvenuta in un impianto ferroviario denominato “Parco Chiovara” e, se portata a compimento, avrebbe potuto arrecare seri danni alla sicurezza e all’incolumità pubblica, con inevitabili ricadute sulla circolazione ferroviaria, oltre che un considerevole danno patrimoniale.

 

Sabato notte, intorno alle ore 01.45, agenti della Polizia Ferroviaria, in servizio di controllo all’interno del suddetto impianto, hanno ricevuto una comunicazione dalla Centrale Operativa riguardante la presenza sospetta, catturata dalle immagini del sistema di video sorveglianza del deposito locomotive, di un soggetto vestito di bianco che si aggirava tra i locomotori in sosta; questi, dopo essersi cambiato di abito ed aver indossato un vestito scuro, si era posto sotto un locomotore e ne era uscito dopo alcuni minuti con una federa di cuscino bianca, all’apparenza contenente qualcosa di pesante al suo interno e poi si era allontanato trovando rifugio presso una carrozza in disuso.

I poliziotti, attraverso la costante visione delle immagini di videosorveglianza, oltre a seguire tutte le fasi del furto, ne hanno anche riconosciuto chiaramente l’autore, quale Caruso Salvatore, volto loro noto per i suoi precedenti specifici e per essere stato già  arrestato in diverse occasioni tra il 2014 ed il 2017.

La pattuglia appiedata della Polizia di Stato, in costante collegamento radio con la Centrale Operativa, recatasi quindi immediatamente sul luogo segnalato dai colleghi, ha così sorpreso Caruso, che nel frattempo si era cambiato gli abiti, all’interno della carrozza indicata, con accanto la refurtiva, consistente in numerosi cavi di rame per la messa a terra, della lunghezza complessiva di circa 3 metri e per il peso di oltre 10kg.

Alla luce di quanto accertato, Caruso è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato, mentre la refurtiva è stata riconsegnata a Trenitalia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.