Cinema-Teatro-Musica

Palermo. Stasera concerto con Le Orme e i New Trolls

Locandina Prog Night (foto da internet)

 

 

Tappa palermitana questa sera per il “Prog Night“, il concerto che vede l’incontro tra due delle più celebri band del ‘rock progressive’ italiano: Le Orme e i New Trolls. L’appuntamento è fissato per le ore 21 al Teatro Dante. Le due band si alterneranno sul palco proponendo svariati set in uno dei quali si esibiranno  insieme. Domani di scena al Teatro Odeon di Catania.

 

Entrambe le band sono nate nel lontano 1966   Le Orme a Venezia, i New Trolls a Genova – ed hanno contribuito alla diffusione nazionale del genere Progressive rock, assieme ad altre band italiane come la Pfm, i Perigeo o il Banco del Mutuo Soccorso.

La tradizione ‘progressive’ italiana fonda le sue radici sulla leggenda anglosassone che vide il nascere di molti gruppi (King Crimson, Emerson, Lake & Palmer, Procol Harum, Van der Graaf Generator, Caravan) sebbene la loro affermazione avvenne in contemporanea con la nascita dei maggiori gruppi prog italiani.

Le Orme e i New Trolls ripercorreranno i loro successi più importanti (Gioco di bimba, Felona, Cemento armato, Irene per Le Orme – Quella carezza della sera, Concerto grosso, Una miniera per i New Trolls) intrattenendo il pubblico con un revival che farà affiorare parecchi ricordi ai più nostalgici della musica rock degli anni ’60/’70.

La conferenza stampa per l’evento di stasera, avvenuta lunedì scorso 18 marzo ai Cantieri Culturali della Zisa, ha presentato il progetto musicale ed è stata organizzata dai due giornalisti Paolo Vannini (del Corriere dello Sport) e Filippo Mulè (del Giornale di Sicilia), entrambi grandi cultori della buona musica.   Presente sul palco, tra gli artisti, il batterista de Le Orme Michi Dei Rossi – che domani compierà 64 anni – mentre i componenti dei New Trolls non sono potuti essere presenti perché il mal tempo non ha permesso la regolare partenza del volo da Genova. In collegamento skype Vittorio De Scalzi, tastierista e flautista del gruppo genovese. Sono intervenuti anche Daniele Sabatucci, autore del libro “Palermo al tempo del vinile”, ed il presidente dell’Anfe Gaetano Calà.

Dopo un breve botta e risposta con il pubblico in sala, la conferenza stampa si è conclusa con una jam session con Dei Rossi alla batteria, Antoine Michel alle percussioni (djembe), De Scalzi  (su skype) con tastiere e flauto ed il sottoscritto alla chitarra acustica.

 

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.