Sport

Palermo, Sorrentino: “Viviamo alla giornata. Siamo a disposizione di Bosi. Rinnovo? “A salvezza acquisita parleró con il Presidente”

P_20160116_130934_1

Oggi Stefano Sorrentino è intervenuto in conferenza stampa al “Tenente Onorato”. Il capitano rosanero ha cominciato parlando dell’ennesimo ribaltone in panchina“Non pensavo che Schelotto se ne sarebbe andato anche se mercoledì era un po’ ombroso. Con Bosi si ricomincia nuovamente da capo. Come tutti gli allenatori che sono passati da qui, anche Bosi potrà contare su un gruppo di professionisti. Ci dovrebbero fare una statua al Politeama per il campionato che stiamo.disputando nonostante i problemi – continua il capitano del Palermo -, qui si vive alla giornata. Da un giorno all’altro può cambiare qualcosa.

Rinnovo? “Nessuna novità. Per adesso non è il mio pensiero.  Prima viene la salvezza del Palermo. Il problema non sono i soldi, anzi ho rifiutato una grossa offerta dai Los Angeles Galaxy. Priorità per la famiglia e i miei figli. La società sa che non voglio fare la chioccia, sono a fine carriera. Non è il caso”

Rapporto con Zamparini? “Con il Presidente è migliorato il rapporto. L’anno della retrocessione voleva mollare perché si sentiva tradito dai nuovi acquisti, ma io lo convinsi a restare. Mi è stato vicino nel corso della trasferta di Verona. A fine stagione ci incontreremo e metteremo tutto a posto per il rinnovo”

Partita col Torino?Partita speciale per me, ma dobbiamo vincere. Una vittoria significherebbe staccare di un po’ di punti la zona retrocessione”

Nazionale?In Francia ci andrei anche per stare in tribuna. Conte decide. Il mio unico pensiero è fare bene per questa maglia. Avere davanti uno come.Buffon ti rende tutto più complicato”

Infine opinione su Posavec: “Mi ha fatto una buona impressione, ma non posso dare una valutazione completa perché si è infortunato. Mi auguro possa riprendersi in fretta”

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.