Economia & Lavoro

Palermo, si promuove il Made in Sicily

Foto di Francesca Del Grosso

In un momento di crisi economica come questo, c’è bisogno di internazionalizzare le imprese” ha pronunciato in prima battuta l’assessore alle Attività Produttive e Sviluppo Economico del Comune di Palermo, Marco Di Marco, durante la presentazione del seminario tecnico “Palermo Comunica “Attività Internazionalizzazione FESR 2013/2014” svoltosi questo pomeriggio presso la sala delle carozze di Villa Niscemi.

La Comunità Europea ha messo a disposizione dei fondi per la promozione delle aziende siciliane  fuori dal territorio siciliano e all’estero, pertanto il governo regionale dovrà rimboccarsi le maniche per fare buon uso di quanto concesso” prosegue Di Marco.

Da questa mattina alle 10.00 si è iniziato a dibattere sulle possibili azioni di marketing e di internazionalizzazione che si intendono attuare, al fine di potenziare la capacità di espansione delle imprese siciliane in mercati extraregionali e internazionali.

L’obiettivo principale dell’incontro è quello di sensibilizzare le imprese alla promozione dei loro prodotti, ma soprattutto per render nota la volontà da parte delle istituzioni comunali di stabilire un canale di comunicazione diretto con le imprese, al fine di fare rete, che si concretizza materialmente con l’istituzione di uno sportello per l’internazionalizzazione, aperto ad accogliere le istanze degli imprenditori e per poter fornire loro supporto.

Il Dott. Maurizio Caracci, dirigente regionale per l’internazionalizzazione, ha presentato l’intero programma, passando in rassegna i settori ritenuti più congeniali per il progetto di  sviluppo regionale. Tra i settori di interesse riconosciamo quello Agroalimentare, Bio, Nautica, Artigianato, Sistema casa, Moda.

Il dirigente regionale ha messo in evidenza l’esigenza di conferire a tale piano di internazionalizzazione, a supporto delle imprese, alcune specifiche  connotazioni tar cui la programmabilità e la settorialità. In altri termini dare la possibilità alle aziende di poter promuovere la propria impresa e il proprio specifico prodotto in un arco di tempo triennale, in modo da poter garantire agli imprenditori il tempo necessario per poter fidelizzare eventuali clienti esteri, anche fornendo interpreti per facilitare la comunicabilità tra aziende e buyers. Difatti,  il programma si articola in diversi eventi fieristici organizzati durante i tre anni, dal 2012 al 2014.

A sua volta l’amministrazione richiederà la garanzia della qualità del  prodotto e la certificata provenienza dello stesso unite a una  piena parteciapzione e ovviamente compartecipazione economica, lì dove l’amministrazione pubblica non potrà intervenire.

Per ulteriori informazioni sulla questione e sulle modalità di partecipazione al programma ci si può recare allo sportello preposto, sito in via Ugo la Malfa 34, Sportello Internazionalizzazione Imprese.

Francesca Del Grosso

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.