Cultura

Palermo, secondo incontro per “Il volume del futuro”

Giuseppe Marsala e Gianfranco Perriera. Foto di Rosellina Garbo

Secondo appuntamento de Il volume del futuro, il ciclo di incontri curati da Giuseppe Marsala e Gianfranco Perriera che propone la descrizione del nostro tempo attraverso la lettura e l’interpretazione di un libro.

Sabato 25 alle 17.30 alla sala Perriera dei Cantieri Culturali è il turno di Giovanni Isgrò e Andrea Libero Carbone.

Isgrò, docente universitario di storia del teatro, propone letture da La notti di Palermu, il primo testo teatrale totalmente in lingua siciliana scritto nel seicento da Tommaso Aversa.

La presentazione è attraversata da letture di brani del testo eseguite da Italia Carroccio e Daniela Macaluso, e da una performance teatrale eseguita da Salvo Castiglia, Alberto Di Rosa, Cocò Gulotta, con la regia dello stesso Gulotta

A seguire Andrea Libero Carbone, filosofo ed editore, presenta Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams, e lo fa proprio nel Towel day, “il giorno dell’asciugamano” che celebra in tutto il mondo Douglas Adams e la Guida galattica per autostoppisti. “Mi sembrava doveroso, in questo giorno, scegliere quest’opera per parlare di come va cambiando il nostro rapporto con i libri – afferma Carbone – poiché da qualche anno tutto ciò che ha a che fare con la lettura, la scrittura, l’editoria e i media va somigliando sempre più a un racconto di fantascienza, nel bene e nel male. Ma la lettura fantascientifica come li vede i libri? Questa allora può essere una chiave per capire meglio i nostri tempi”. La presentazione del testo di Adams è attraversata dalle letture di Giuseppe Cutino e Sabrina Petyx e da alcune proiezione video curate dallo stesso Carbone.

“Questi incontri – afferma Giuseppe Marsala, curatore del ciclo insieme a Gianfranco Perriera – offrono anche l’opportunità di riflettere sul libro, in quanto manufatto materiale, costruttore di paesaggi fisici oltre che mentali; oggetto “incombustibile” – per dirla con Bradbury – oggi che l’e-book e le tecnologie del web sembrano minacciarne il suo futuro”

Un futuro che i curatori hanno voluto immaginare come un volume: un corpo denso, tridimensionale, attraversabile e sfogliabile. Sebbene fatto della leggerezza che le parole e la letteratura sono capaci di donare; e di cui il nostro tempo ha bisogno per farci immaginare la materia di cui sarà fatto.

Prossimo appuntamento venerdi 31 Maggio con Franco Di Maria e Marco Betta

Programma

25 maggio – ore 17.30

Cantieri Culturali alla Zisa – Sala Michele Ferriera

Giovanni Isgrò presenta La notti di Palermu di Tommaso Aversa

Leggono: Italia Carroccio e Daniela Macaluso

Performance: regia di Cocò Gulotta, recitano: Salvo Castiglia, Alberto Di Rosa, Cocò Gulotta

Andrea Carbone presenta Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams

Leggono: Giuseppe Cutino e Sabrina Petyx

Performance: Proiezione video a cura di Andrea Carbone

I testi delle relazioni saranno raccolti in un volume a cura di edizioni Qanat

Cantieri Culturali alla Zisa  – Sala Michele Perriera – Via Paolo Gili, 4 Palermo (ingresso libero)

Info 091-7408461 dalle 9.00 alle 13.00

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.