Primo Piano

Palermo, Rifiuti: intervento straordinario dell’Amia

“In attesa che l’auspicata decisione del Tribunale fallimentare riporti il controllo dell’AMIA nelle mani del Comune, che ormai dal 2010 non è titolare della gestione dell’Azienda, la Giunta comunale ha ritenuto di dover sollecitare un piano straordinario di pulizia della città, destinando ad esso un’ingente investimento economico.”

Lo ricorda il Sindaco Orlando, in merito al piano straordinario avviato da qualche giorno dall’AMIA su richiesta dell’Amministrazione comunale e che sta prevedendo diversi interventi di pulizia straordinaria da parte di uomini e mezzi dell’Azienda.

Rifiuti. Foto Internet

“Da giorni è in corso un intervento straordinario all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa, così come sono in atto interventi in diverse zone della città – ricorda Orlando – dall’Arenella all’Albergheria, a Bonagia.
E’ però fondamentale – afferma il Sindaco – che ciascuno faccia fino in fondo la propria parte, isolando quei pochi cittadini che continuano a tenere comportamenti inaccettabili.
Quanto è avvenuto per esempio all’Arenella, dove l’area appena ripulita del porticcciolo già dopo poche ore era stata nuovamente riempita di sacchetti posti fuori dai cassonetti, è l’esempio lampante del fatto che senza un impegno collettivo non si può garantire condizioni di pulizia della città. Occorre che i gesti incivili di pochi non vanifichino lo sforzo, l’impegno e le giuste aspettative di molti affinché la città sia pulita.”

Gli interventi in corso da parte dell’AMIA sono stati pianificati sulla base delle segnalazioni giunte all’Azienda e all’Amministrazione e si svolgono sia di giorno che di notte, compatibilmente con le necessità ed il traffico delle aree interessate.
Il grosso degli interventi viene svolto in due turni dalle 22 alle 5 e dalle 5 alle 12. Questa notte è stato effettuato un intervento straordinario di pulizia tra la via Albergheria e la via Siciliano Villanueva, nel Centro Storico.

Comunicato stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.