Primo Piano

Palermo: Rap ripristina il decoro cittadino dopo il Festino

(di redazione) Sono state svolte le attività di pulizia relative alle aree della città coinvolte dal Festino, per debellare i rifiuti accumulati negli ultimi giorni. Come da cronoprogramma, Rap ha avviato le attività di pulizia per riconsegnare ai palermitani e ai turisti il decoro cittadino.

Le attività di ripristino sono state svolte presso: via Maqueda, c.so Vittorio Emanuele, piazza del Parlamento, Piano della Cattedrale, via Lincoln, via Roma, via Cavour, piazza Marina, Piazza Kalsa, Piazza Magione, foro Umberto I, via Messina Marine, piazza Santo Erasmo, compresa la passeggiata a mare della Cala.

Il programma della Rap ha previsto interventi prima, durante e dopo la manifestazione, a presidio delle diverse aree interessate dall’ affluenza massiccia di fedeli e turisti presenti per onorare la Santuzza.

Prima dell’inizio del Festino sono stati portati via 9 tonnellate di rifiuti, dopo il Festino 8 tonnellate.
Complessivamente la Rap ha portato via 38 tonnellate di rifiuti.

Sono stati coinvolti 4 presidi con due operatori di RD, ciascuno con 4 autocarri a vasca, 3 squadre composte  da 2 operatori ecologici dell’area Igiene del Suolo per attività rimozione di rifiuti presenti nei siti interessati dall’ evento.
Inclusi anche i mercati storici di via Montalbo, Borgo Vecchio e Vucciria, nonché la rimozione in diverse zone di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) ed ingombranti.

Tutte le attività hanno coinvolto oltre 100 operai, supportati anche da spazzatrici meccaniche e mezzi per il recupero degli ingombranti.

Sul campo della Raccolta Differenziata, il servizio “Porta a porta” ha coperto le aree interessate.
Non sono mancati gli interventi di rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati accanto alle campane e ai cestini getta carte. Rap conferma che concluderà le attività di rimozione dell’ eventuale surplus dei rifiuti presenti accanto ai cassonetti.

Interventi sono già stati fatti in via Tiro a Segno, via Antonio Ugo, via Rombulo, via Aiace, via Diomede, via Mercurio, via Niso, via Tolomea, via Altofonte 261, via MT50, via Paratore, via Barbarigo, via Principessa Maria e via Calcante, compreso il villaggio Santa Rosalia.

Con la chiusura degli interventi straordinari, proseguiranno invece quelli in alcune note vie di confine con i comuni limitrofi, oggetto di illegale conferimento da parte di residenti in altri comuni. In particolare sono già in programma, dopo quelli ripetuti dei giorni scorsi, nuovi interventi nelle vie Paruta e Galletti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.