CronacaPrimo Piano

Palermo, protesta davanti la sede Inps. Cisl Scuola: “Sbloccate la cig”

Gianni Fraterino, Cisl Scuola Palermo, foto di Alessandro Marsala

Manifestazione di protesta stamattina a Palermo davanti la sede regionale dell’Inps di via Laurana, organizzato dalla Cisl Scuola, da parte dei lavoratori della formazione professionale contro la sospensione dei pagamenti della cig in deroga relativa all’anno 2012.

“Il motivo di questo sit-in è lo sblocco, nel più breve tempo possibile, della cassa integrazione del settore della formazione professionale.” ha detto Gianni Fraterino della Cisl Scuola Palermo al Moderatore.

“La cassa è stata bloccata a causa della legge Fornero che di fatto blocca tutte quelle istanze che sono state presentate oltre il 31/12/2012. Le istanze della formazione sono state presentate entro quel termine e sono state ugualmente bloccate, creando praticamente un disagio sociale.

Sono quasi 12 mesi che gli operatori non percepiscono una retribuzione e attingere alla cassa integrazione sarebbe stata una valvola di sfogo per cercare di placare tutti i bisogni primari che ogni lavoratore deve soddisfare. Siamo qui per chiedere all’Inps regionale di farsi portavoce per sbloccare una volta per tutte questa benedetta cig per dare un sospiro di sollievo a noi lavoratori e a tutto il comparto della formazione”.

Il provvedimento di blocco riguarda anche i lavoratori di Cefop, Lal Sicilia e altri piccoli enti. La Cisl Scuola “ritiene inaccettabile tale situazione e chiede che Inps e Regione siciliana intervengano tempestivamente per lo sblocco di tale paradossale e insostenibile situazione”.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.