Economia & LavoroPrimo Piano

Palermo, possibile proroga di 6 mesi per chiusura gazebo

Foto di Francesca Del Grosso

Scontro acceso,  dai toni concitati, tra gli imprenditori e  l’amministrazione comunale,  questa mattina, presso la Camera di Commercio di Palermo. Gli  esercenti  palermitani,  più di 50 tra ristoratori e gestori di pub chiamati ad intervenire  all’incontro, si sono difesi dinanzi alle autorità locali denunciando  l’inadeguatezza del provvedimento disposto dal Comune, di smontare i gazebo entro la fine del mese, precisamente entro il 29 di marzo, proprio a pochi giorni dalla Pasqua.

In tempo di crisi ci si domanda se tali provvedimenti, seppure apprezzabili e legittimati  dal punto di vista legale e di rispetto del codice della strada, non possano essere invece l’ennesima spina nel fianco di chi di questi tempi cerca disperatamente di fare impresa.

A seguito di tale  incontro si è giunti alle dichiarazioni ufficiali da parte del presidente della commissione consiliare Attività Produttive, Paolo Caracausi, di aver predisposto una delibera di proroga di sei mesi per i gazebo:  “la proroga di sei mesi è già nelle mani dell’ufficio di presidenza e per domani è convocata una riunione dei capigruppo” ha dichiarato.

Durante il corso della conferenza si è disquisito anche sulle candidature della città di Palermo a capitale dello sport nel 2016 e capitale della cultura nel 2019. A tal merito  sono state significative le dichiarazioni dell’assessore Francesco Giambrone che ha tracciato i possibili aspetti positivi, in caso  Palermo possa aggiudicarsi tali nomine, ma si riflette anche sulle repliche  che dalla sala si sono innalzate da parte degli imprenditori intervenuti, i quali hanno sottolineato l’importanza delle belle parole, ma reso noto che il 2019 è ancora  lontano e che bisogna prima risolvere i problemi a breve termine.

Francesca Del Grosso

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.