Primo Piano

Palermo, Parrucca: l’Artigianato eccelle in una nuova “series” a Villa Castelnuovo

Nino Parrucca e Francesco Panasci
Nino Parrucca e Francesco Panasci

(di Francesco Panasci) Nino Parrucca, artigiano e manager da oltre 50 anni,  presenta una selezione di opere dell’artigianato artistico a Villa Castelnuovo a Palermo.

Una nuova avventura di Parrucca?  Assolutamente si e no.

Arte e ingegno  sono gli ingriedenti che da sempre identificano il Maestro Parrucca. L’attività che da sempre mette in risalto non è solo ed sclusivamente l’oggetto nella sua essenza. E’ anche altro.  E’ la forza mageriale che è intrinseca nell’uomo-imprenditore: quella di Nino, il maestro, che è riuscito, malgrado la mentalità siciliana, a coinvolegere ed aggregare aziende produttive del comparto nell’interesse comune e a contrastare la mortale crisi economica che ha coinvolto le imprese nei diversi ambiti.

Parrucca, tra le sue molteplici “missioni produttive”, è stato uno dei primi a realizzare progetti di internazionalizzazione dell’artigianto, al  fine di “portare” la Sicilia in giro per il mondo e, incentivando  gli impenditori coinvolti, a puntare su nuovi mercati di riferimento: l’Export delle piccole imprese.  Tanti sono stati i progetti presentati e realizzazti anche con il patrocinio delle istituzioni locali, regionale e nazionali. Sempre con un unico intento: promuovere il Brad Sicilia.

Si. Parrucca, in quanto brand  è semplicemente questo. Una missione, tra le tanti missioni: far  parlare dell’isola oltre gli stereotipi e i luoghi comuni.

Eccolo adesso, impegnato in una “series”.  Tante  puntate, di attività che vedono coinvolti artisti artigiani, in quanto imprenditori, ma è anche un’opportunità per valorizzare zone meno vissute della città, dove necessità l’intervento dell’uomo, con le sue idee, fantasie e coraggio, e,  che certamente fa bene all’impresa, al contesto e alla  comunità.

L’inizitiva prevede la partecipazione di  20 artisti creativi che,  dal vivo, daranno vita alle loro creazioni. Sarà allestito, inoltre, un  villaggio medievale per  l’esibizione di uno spettacolo  che vedrà coinvolti 30 artisti. Uno spazio sicuro e confortevole sarà, invece, riservato ai bambini. 

L’ingresso è libero e aperto sia da Viale del Fante che da Via San Lorenzo  e osserverà i seguenti orari: sabato e domenica dalle ore 17,00 alle ore 24,00.artigianato

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.