CronacaPrimo Piano

Palermo, operaio morto nel cantiere di via Leonardo da Vinci

Foto internet

Un operaio Giovanni Mannino, 41 anni è morto stamane dopo essere stato investito da un camion che faceva retromarcia. Stava lavorando a Palermo nel cantiere per la realizzazione della linea per il tram in via Leonardo da Vinci. A nulla è valso il tentativo di rianimarlo da parte dei medici del 118. I rilievi sull’incidente sono condotti dagli agenti della polizia municipale. Indagano anche i carabinieri.

La strada è stata chiusa al traffico. 

Rosanna Sposito, Presidentessa dell’AMAT ente appaltante dei lavori del Tram, ha chiesto alla società SIS che gestisce i cantieri ed al RUP Ingegner Marco Pellerito una relazione urgente su quanto avvenuto oggi nel cantiere di via Leonardo Da Vinci.

“L’azienda è costantemente impegnata nel monitoraggio del rispetto delle norme di sicurezza nei cantieri – afferma la Sposito – ma vogliamo e dobbiamo accertare, senza lasciare adito a dubbi, che quello di oggi è stato un tragico incidente e che oggi come tutti gli altri giorni il rispetto della normativa sia stato assoluto.”

“Alla famiglia di questo operaio – conclude la Sposito – esprimo il mio più sincero e addolorato cordoglio e la mia vicinanza.”

“Desidero esprimere il mio cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia, per la morte Giovanni Mannino, l’operaio dipendente della SIS morto oggi nel cantiere del TRAM in viale Leonardo Da Vinci.”

Lo ha affermato il Sindaco Leoluca Orlando, dicendo di restare “in attesa di conoscere la dinamica dei fatti che sarà ricostruita dagli Organi inquirenti.”

Basta con le morti bianche. Le istituzioni locali convochino prima possibile un incontro urgente e si istituzionalizzi un tavolo tecnico permanente, per discutere della crisi del settore edile e di come garantire condizioni di lavoro ottimali ai lavoratori. Nel 2013 non si può morire così”. Lo dichiarano il segretario generale della Cisl Palermo Trapani, Mimmo Milazzo e il segretario generale della Filca Cisl Palermo Trapani, Antonino Cirivello, esprimendo profondo dolore e cordoglio alla famiglia di Giovanni Mannino, l’operaio di 40 anni morto oggi mentre stava lavorando nel cantiere per la realizzazione del Tram, in via Leonardo da Vinci a Palermo.

“È allarme rosso sulla sicurezza nei luoghi di lavoro – continuano Milazzo e Cirivello – a marzo scorso altri due operai sono deceduti mentre erano in servizio, uno a Caltabellotta e uno a Palermo. Si muore o si rischia di morire perché non sono garantite le condizioni essenziali di sicurezza per svolgere un lavoro: questo è inaccettabile perché non si parla di numeri ma di persone che perdono la vita mentre faticano per mantenere dignitosamente le proprie famiglie”.

“La nuova tragedia di oggi ripropone l’esigenza di creare sistemi di prevenzione e di sicurezza sul lavoro per escludere fatalità e distrazioni. Non c’è più tempo da perdere – concludono Milazzo e Cirivello – le istituzioni locali e regionali hanno il dovere morale, etico e amministrativo di affrontare seriamente il tema della sicurezza sul lavoro, in uno con il rilancio del comparto edile, da sempre trainante dell’economia siciliana”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.