CronacaPrimo Piano

Palermo, nuovo atto vandalico all’Istituto Falcone

Atto vandalico Istituto Falcone. Foto Internet

È stata nuovamente presa di mira la scuola intitolata a Giovanni Falcone, situata nel quartiere Zen di Palermo. È l’ultimo di una lunga serie di attacchi; una sorta di accanimento verso questo Istituto che negli ultimi due anni ne ha subiti più di quaranta. Ma come dice il Preside Domenico Di Fatta “Questa volta è stato colpito il cuore della scuola. Hanno distrutto e saccheggiato la presidenza e la segreteria. Comincio a chiedermi che senso abbia tenere ancora aperto qui questo istituto”.

Il raid è avvenuto nel ponte di Ognissanti, al ritorno a scuola, infatti, insegnanti e studenti hanno trovato l’istituto nuovamente distrutto. Le lezioni sono regolarmente in corso nel plesso elementare, ma sono sospese nella scuola media, dove sono concentrati gli uffici.

”Finora mai colpiti – continua il preside – sono stati devastati i due luoghi che ritenevamo più sicuri. Hanno portato via tutti i computer, compresi quelli del direttore amministrativo, bloccando così di fatto ogni attività, rubato documenti riservati dai miei cassetti, distrutto il sistema di videosorveglianza. Sarà un vero problema far ripartire le attività scolastiche; sono deluso, stanco e non intravedo una via di uscita se non quella di spostare altrove questa scuola. È anche diseducativo verso i ragazzi che continuano a vedere demolita ogni alternativa possibile”.

Il 25 febbraio scorso, la scuola aveva ricevuto la visita del ministro della Pubblica Istruzione, Francesco Profumo, che aveva voluto testimoniare in questo modo la vicinanza del Governo.

Marcello Russo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.