CulturaPrimo Piano

Palermo: GIORNATA DEL MERITO 2018 IN MEMORIA DI NORMAN ZARCONE

Norman Zarcone – giornata del merito

 

SOGNAI TALMENTE FORTE CHE MI USCÌ SANGUE DAL NASO

GIORNATA DEL MERITO 2018 IN MEMORIA DI NORMAN ZARCONE: “SIAMO COSÌ PICCOLI CHE QUANDO CADIAMO NON CI SENTE NESSUNO”

Concerti, dibattiti, incontri per ricordare il giovane filosofo-giornalista-musicista

Palermo, 15 gennaio 2018 – Due passaggi di altrettante canzoni, per un incipit, un titolo, un occhiello. Già, magari si trattasse di un pezzo, di un articolo scritto per una redazione immaginaria, soltanto immaginata dalla mia mente. Invece si parla di mio figlio, del suo talento di filosofo, di giornalista, di musicista… del merito negato. Del suo sangue che ha imbrattato il suolo di quella strafottutissima Facoltà universitaria, che ancora oggi tace, anzi si è dileguata: tanto il silenzio, l’oblio, cancellano ogni memoria scomoda. Ogni colpa. Con gli amici di Norman abbiamo scelto due passaggi di altrettante canzoni per la Giornata del Merito 2018: “Sognai talmente forte che mi uscì sangue dal naso” di De André (“Fiume Sand Creek”) e “Norman, siamo così piccoli che quando cadiamo non ci sente nessuno” della band Management del dolore post operatorio, che a lui, a mio figlio, ha dedicato la canzone “Norman”. I silenzi da parte delle istituzioni, l’ipocrisia di Stato per un omicidio di Stato ci portano a lanciare un urlo più drammatico e inquietante di quello di Munch contro l’ormai assordante “silenzio di Stato”: un urlo dalla voce graffiata, lacerata, esausta ma non addomesticata, certamente musicale anche se infelice; un urlo affidato alle note di tanti giovani che tutti insieme faranno rivivere il talento di Norman, la sua coscienza pura, prima offesa, poi pugnalata da figure mostruose che si manifestano come incubi. Pertanto continueremo a fare appello alla memoria attraverso l’indisciplina della nostra ribellione civile e il sound della nostra musica. Oseremo ancora ‘il dire’ musicale, per sputare idealmente in faccia ai pugnalatori di Norman che rimangono nell’ombra come i ratti di un romanzo noir, ai politici imbroglioni che hanno permesso per due legislature il silenzio su dodici disegni di legge per la Fondazione intitolata a un giovane che ha inteso gridare prima di noi; a quei presidenti che non mi hanno voluto mai ricevere, ai telefoni istituzionali muti ed e-mail senza risposta, a tutti coloro che sono diventati colpevoli – pur senza colpa diretta – a causa della loro accidia, negligenza, compiacenza, a volte connivenza. Lontano dalla cultura del piagnisteo, che non mi appartiene (mi appartengono invece il dire, il gridare, lo scrivere), faccio appello ai presidenti Musumeci e Micciché per un incontro istituzionale nel quale discutere (fosse la volta buona) del ruolo che intende avere la Regione nella memoria di Norman. Ormai conto solamente sul sentimento civile individuale, su quelle poche persone che, spero ancora esistano, in grado di uscire dalla retorica politicante per abbracciare il progetto su Norman (fra questi segnalo Luca Orlando, dalla parte di Norman fin dal primo momento). Agli altri, ai servi genuflessi, ai lestofanti ingrassati dal potere, agli accademici che hanno fatto spallucce, andranno sempre i miei strali intrisi di curaro. A essi continuerò a gridare: “Siete mafiosi!”

Claudio Zarcone

335 6669171

IV Giornata del Merito 18 GENNAIO 2018 DAL TITOLO:

SOGNAI TALMENTE FORTE CHE MI USCÌ SANGUE DAL NASO”(DE ANDRÉ)

PROGRAMMA:

  • Giovedì 18 gennaio 2018 (ore 9,45), Sala del Consiglio di Circoscrizione – Brancaccio,commemorazione di Norman Zarcone: “Figlio di questo territorio”.
  • (ore 11,00) adunanza cittadina presso la Rotonda “Norman Zarcone” alla presenza del sig. Sindaco, Prof. Leoluca Orlando e delle Autorità, osservando un minuto di silenzio e deponendo una corona di fiori. A seguire, incontro con gli organi di informazione.
  • (ore 12,30) Presso la sede dell’Associazione Ennezeta di Palermo, mostra permanente degli strumenti musicali di Norman e ascolto dei tre brani fondamentali scritti da Norman, registrati per la voce della madre dello stesso Norman:Un cielo senza stelle, Attimi, 285(colonna sonora composta a quattro mani con Gabriele Confaloni per il “corto” Shinigami). A seguire: dibattito dal titolo “Musica, filosofia, giornalismo: i sigilli del Merito”.
  • (ore 16,00) presso Cinema De Seta – Cantieri Culturali Zisa – proiezione del cortometraggio dedicato a Norman,“Come un aquilone”, realizzato dal filmaker Giorgio Lupo (secondo classificato al concorso bandito dall’Ersu), che verrà prodotto in DVD.

– a seguire,  Riflessioni filosofiche dal titolo “Cosa si prova ad essere un pipistrello?” col giornalista  Claudio Zarcone, padre di Norman e il suo parterre di invitati.

– sempre a seguire: presentazione del CD L’enigma del mago – florilegio di brani che raccontano Norman. Verranno omaggiate ai presenti copie del CD, prima del concerto.

 subito dopo, circa 6 ore di musica “Non Stop” dal titolo: “Concerto Grosso per Norman” con ingresso libero presso Cinema De Seta – Cantieri Culturali Zisa. Suoneranno numerosi artisti: il cantautore Gaetano Cangialosi, il gruppo rhythm and blues Halfchicken, Raffaella Daino-Pivirama; la band Poweragerock metallico ACϟDCTribute, la Norman Zarcone Rock Orchestra e altri artisti che spontaneamente saliranno sul palco in un happening musicale

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.