Cultura

Palermo, Nicolò D’Ippolito presenta “In cammino tra fede e omosessualità”

“In cammino tra fede e omosessualità” è il titolo del saggio autobiografico di Nicolò D’Ippolito, mandato in questi giorni in libreria dalle Edizioni La Zisa, che verrà presentato giovedì 4 luglio, alle ore 17 e 30, presso la Bottega dei Sapori ed i Saperi della Legalità di piazza Castelnuovo 13, a Palermo. Interverranno, oltre all’autore, Claudio Cappotto, psicoterapeuta, e Giuseppe Ficara, pastore valdese. Modererà Davide Romano, giornalista.

Il libro: L’incontro con se stessi è sempre il più difficile perché ovunque si vada c’è un io che insegue, uno zaino che non si può deporre. Finché questo incontro non avviene, finché non accogliamo noi stessi, in nessun luogo e in nessuna persona troviamo una “casa” accogliente. Per Nicola questo viaggio è stato lungo, ma lentamente si è aperto il sentiero della pace con se stesso. Dopo gli anni trascorsi nella “trita umanità” del Rinnovamento, l’incontro con l’analisi e con fra Felice, avvenne la svolta: anche Dio gli apparve come amore. Il confronto rigoroso e continuativo con i passi biblici, che solitamente gli omosessuali si sentono scagliare contro come sassi, fu facilitato dall’ingresso nella chiesa valdese di via dello Spezio di cui l’Autore esplicita luci e ombre. In ogni caso il dilemma tragico “o rinunciare alla sessualità o rinunciare alla fede” si smonta. Tra esperienza omosessuale, accolta e vissuta come dono, ed esperienza cristiana cessa ogni conflitto. (dalla Prefazione di don Franco Barbero)

Nicolò D’Ippolito nasce a Petralia Sottana, provincia di Palermo, il 18 marzo 1948. Docente di Letteratura italiana e Storia, si avvicina al giornalismo e al Teatro, collaborando con diversi giornali e firmando la regia di numerosi spettacoli. Ha pubblicato racconti su riviste e giornali e ha scritto testi teatrali. Continuo il suo impegno nel volontariato e nella lotta per i diritti umani. Attualmente in pensione, vive a Palermo. Ha pubblicato: “Vite incrociate” (2008), “Ciccioblack2009@hotmail.it” (2009), “Andrò via come le nuvole” (2010), “Lacrime in pelle” (2011), “Come foglie al vento” (2012).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

3 commenti

  1. Perché ritiri quello che fino a quattro giorni fa urlavi con rabbia? Solo perché hai appreso che è morto? Sii coerente con te stesso, il giudizio su una persona non migliora con la sua morte…

  2. Lui e’ stato tutto tranne che un professore ! Un essere inutile , arrogate , vanitoso , ci considerava come birilli in un bowling ! Ricordo ancora il suo sguardo , quando ha bocciato 3/4 della classe , appagato , nel suo smoking e papillon , veniva promosso solo chi “recitava” tutta la lezione , a pappagallo . Parola di ex allievo ! Per me e’ un uomo fallito in tutto anche come scrittore ! Spero non venda nemmeno uno libro ! Spero bruci all’inferno con la sua natura dannata , INDUBBIAMENTE , lo metteva sempre in ogni frase !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.