Primo PianoSport

Palermo-Lazio 2-2, le Pagelle e la Cronaca

Dybala, foto internet

Alla fine ne esce fuori un pareggio spettacolare, con ribaltoni continui, Palermo e Lazio si danno battaglia, ma alla fine nessuna delle due squadre raggiunge i tanto sperati tre punti. Finisce 2-2, con i Rosa a fare la partita e i biancocelesti ad agire in contropiede, affidandosi ad uno scatenato Floccari. Vediamo la cronaca del match e le pagelle dei calciatori di Gasperini.

Cronaca Palermo-Lazio 2-2 (Floccari, Rios, Dybala, Hernanes rig.)

Il Palermo schiera una formazione parecchio nuova rispetto alle ultime uscite: le assenze di Barreto e Brienza e i rientri di Miccoli e di Ilicic, permettono a Gasp di rimescolare le carte. Ma i primi 30 minuti sono piuttosto equilibrati, anzi, è la Lazio a pressare alto e a non dare riferimenti ai centrocampisti del Palermo: il vantaggio biancoceleste arriva molto presto, con una grande invenzione di Sergio Floccari, il vice Klose mira l’angolino alto di testa, lì dove Ujkani non può arrivare. Con i rosanero sotto di un gol, la partita diventa un incubo: tifosi che mugugnano per ogni errore, Miccoli non riesce a pungere (solo un tiro a mezza altezza ben parato da Marchetti), Dybala gira a vuoto. Il solo Dossena spinge bene a sinistra, ma i cross sono preda dei centrali biancocelesti. Il primo tempo è avaro di occasioni da gol, l’ultima è sui piedi di Hernanes che mira l’angolino basso alla destra di Ujkani, il portiere albanese para benissimo e mette in angolo. Poi un contropiede Palermo (uno dei pochi) consente a Miccoli di involarsi libero da marcature verso l’area avversaria: il capitano (appesantito e fuori forma) si fa recuperare dal lentissimo Cana.

La ripresa fa segnare subito la sostituzione di un Aronica in apnea con Munoz e mette in mostra un Palermo ben più convinto: la Lazio è in balia dei rosa, viene spesso chiusa nella propria area, ma Miccoli (2 volte) non riesce a tirare come suo solito. La Lazio, c’è da dirlo, avrebbe anche raddoppiato, sempre con Floccari, ma l’arbitro annulla per fuorigioco inesistente. A questo punto si ribalta la partita: Dossena si invola sulla fascia e imbecca Rios al centro dell’area. L’uruguaiano, tra i migliori, realizza il suo secondo gol stagionale. Passano solo 50 secondi dal pareggio di Rios, Ilicic prende palla, imbecca Miccoli che di prima trova Dybala: l’argentino non ha difficoltà a mettere alle spalle di Marchetti. 2-1, in un minuto cambia tutta la partita, e forse la stagione di rosanero: purtroppo arriva anche il rigorino, quello che ti toglie 2 punti fondamentali per respirare in classifica. Realizza Hernanes, e sancisce il 2-2 finale. Un peccato per entrambe le squadre.

Pagelle Palermo

Ujkani 6,5 – Il portiere, al centro di un giro di mercato, ben si comporta contro Hernanes. Sui gol non può nulla.

Aronica 5 – Aveva convinto Gasp a mettere in panca Munoz per fare spazio al palermitano. Subito smentito dal campo: Floccari lo fa impazzire per tutti i 45′. Munoz 6 – Peccato per il fallo da rigore su Floccari.

Von Bergen 6,5 – Il difensore più affidabile, non esagera mai e fa il suo dovere. Forse cade troppo in fretta a terra sulla finta di Floccari che genera il rigore del pareggio.

Garcia 6,5 – Sempre puntuale in difesa, aiuta molto Dossena sulla fascia sinistra: da un suo affondo nasce un’occasione ghiottissima che Miccoli, troppo lento, si divora.

Morganella 5 – Quando lo vedi scivolare al momento di chiudere un’azione importante, capisci che non è il suo anno. Uno dei punti deboli della squadra rosa.

Kurtic 5 – Lo sloveno dovrebbe gestire palla e farla girare: ci riesce male, è talmente lento da far innervosire persino i compagni.

Rios 6,5 – L’uruguaiano, sempre sul piede di partenza, gioca una partita gagliarda, trovandosi spesso dentro l’area della Lazio come prima punta. Da un suo affondo, la rinascita dei rosa.

Dossena 7 – Corre tantissimo, si fa trovare pronto sulla fascia e sforna cross precisi. Se ci fosse una punta vera si troverebbe a meraviglia con il sinistro dell’ex Napoli.

Ilicic 5,5 – Lo sloveno nel primo tempo è irritante. Nella ripresa ci mette un po’ a carburare ma migliora, dando il via all’azione del vantaggio rosanero.

Miccoli 5,5 – Fuori forma, sbaglia due tiri e un contropiede, e ti rendi conto che non è il solito Miccoli. Per fortuna fa la cosa giusta con l’assist a Dybala, non intestardendosi sul tiro. Finisce stremato.

Dybala 6,5 – Un punto in più per il gol del vantaggio rosa. Ma per tutto il match si pesta i piedi con Miccoli.

Anselmo, Malele sv.

All. Gasperini 6 – Stavolta dobbiamo segnalare un paio di errori nella gestione della gara di Gasp: se nelle altre occasioni il tecnico non aveva nulla da rimproverarsi, nella partita con la Lazio sono da evidenziare la scelta errata all’inizio, di mettere di lato Munoz per l’inguardabile Aronica (a proposito, perché questo acquisto?) e la scelta di far uscire Ilicic (irritante ma fisicamente ok) al posto dello stanchissimo Miccoli.

Il migliore: Dossena

Il peggiore: Aronica, Kurtic 5

Ignazio Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.