CronacaPrimo Piano

PALERMO:  LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN MALVIVENTE  EVASO  DALLA DETENZIONE DOMICILIARE  PER “REGOLARE I CONTI” CON UN PARENTE

PALERMO:  LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN MALVIVENTE  EVASO  DALLA DETENZIONE DOMICILIARE  PER “REGOLARE I CONTI” CON UN PARENTE

( di redazione) La Polizia di Stato ha tratto in arresto, per evasione dagli arresti domiciliari,  TRIOLO Giuseppe, pregiudicato palermitano di anni 45.

L’altro ieri pomeriggio, numerose pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sono state inviate in via Centuripe dove, su strada, era stata segnalata la molesta presenza di un uomo che minacciava di morte un residente.

Gli agenti hanno, in effetti, registrato la presenza di un uomo corrispondente alle descrizioni ricevute, fermo davanti ad uno scooter e quindi hanno avviato le pratiche di identificazione.

Dagli accertamenti è emerso come l’uomo, Triolo Giuseppe, fosse ristretto in regime di Detenzione Domiciliare e quindi si è preso atto della sua evasione da tale misura, tanto da procedere al suo arresto.

Con il provvedimento di arresto, gli agenti non soltanto hanno sanzionato una violazione penale ma, sostanzialmente, hanno scongiurato la probabile commissione di altri reati e che la situazione degenerasse: come appreso da numerosi familiari del Triolo, lo stesso era giunto in via Centuripe dinanzi l’abitazione di un congiunto per vendicare un “affornto” subito pochi minuti prima durante una accesa discussione familiare; non riuscendo ad entrare in contatto con il congiunto, Triolo Giuseppe era rimasto in paziente attesa sotto la casa del parente e quali fossero le sue intenzioni è stato facile desumerlo non soltanto dall’inequivocabile kit di utensili trovati nella sua disponibilità (un cacciavite ed un coltello da cucina) ma anche dalle sue perentorie minacce di morte rivolte al congiunto e proferite senza alcuna esitazione, anche alla presenza degli agenti.

L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

polizia di stato 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.