PoliticaPrimo Piano

Palermo, la comunità e Orlando: ‘MEGGHIU U’ TINTU CANUSCIUTU CA U BONU A’ CANUSCIRI

forello-ferrandelli-orlando
forello-ferrandelli-orlando

Una campagna elettorale alla corsa a Sindaco della quinta città d’Italia a dir poco velenosa. Storie incrdibili fatti da  inciuci, finte alleanze e tradimenti al solo fin di preservare il “culo” di taluni leader di partiti e affini.

Si molti avevano visto bene su Orlando, il vero solo, contro tutti ma con tutti.

I partiti dell’alleanza si sono chinati a lui senza discutere mettendo da parte loghi, brand e storia, per amor proprio? No! Per salvare pelle e pellaccia.

Orlando ancora una volta ha dimostrato la sua forza e la sua determinazione nel perseguire gli obiettivi prefissati.

Dall’altra Ferrandelli sperava ad altro risultato, ma i sondaggi davano già la vittoria del “senior” palermitano. Fabrizio probabilmente avrà fatto evidenti errori: le alleanze prima di ogni altra cosa, ma anche la campagna di comunicazione che non “trasmetteva” nulla. Anzi trasmetteva una immagine di un giovane senza sorriso e “scuro”.

La campagna di Orlando,  invece, con “FACCIAMO SQUADRA”   ha fatto la differenza. Ma anche la sua imposizione a partiti e partitucci non più accettati dalla comunità, ha fatto leggere nel sentimento popolare un comune compiacimento sulla scelta dell’attuale e nuovo Sindaco. Non può essere sottovalutato le distanze prese da Orlando  con i devastatori della Sicilia.

Forello, invece, paga un conto in parte non suo. Il  malcontento, amplificato dai media nazionali, sulla vicenza Raggi, ha fatto scemare quella voglia di cambiamento “ad ogni costo”  dei cittadini. La preoccupazione della comunità locale è di vedere fallire il loro  progetto di cambiamento  promosso da uno “sconosciuto” lanciato dal movimento a un mese circa dalla competizione elettorale. I cittadini non credono più alla sorpresa dentro l’uovo di pasqua:

‘MEGGHIU U’ TINTU CANUSCIUTU CA U BONU A’ CANUSCIRI.

ATTENDIAMO ADESSO GLI ALTRI RISULTATI CHE RIGUARDANO PARTITI E CONSIGLIERI.

ANCHE IN QUESTO CASO NE VEDREMO DELLE BELLE.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.